Posts Tagged ‘Rai1’

Grillo da Vespa: io sono qua ad usare un pò di servizio pubblico

20 maggio 2014
Grillo: ” Io sono qua ad usare un pò di servizio pubblico ”
Grillo: ” Voi state disintegrando il Paese in forma democratica ”
Grillo: ” Adesso me lo sono preso perchè mi spetta di diritto ” sullo spazio che gli dedica la Rai.
Grillo: ” Destra e sinistra si sono spartiti questo Paese “

60 minuti, Grillo farà trionfare Vespa e in Rai lo sanno: la scritta centrale in sovraimpressione, oltre al solito logo in basso a sinistra, fissa per tutta la puntata, Porta a Porta che mai, si era vista prima, ne è la dimostrazione.

Annunci

Grillo in diretta a Porta a Porta da Vespa

19 maggio 2014
Stasera Grillo sarà ospite nella terza Camera di Vespa eccezionalmente in diretta, anticipato da palate di dietrologie provenienti da ogni area politica: se in Italia non avessimo un noto problema, risolto in maniera burlonesca, non ci vorrebbero i conti della serva dei minutaggi a dettar legge, con l’Agcom, sezione Comunicazione politica e risoluzione di conflitti di interesse,  risoluzione farsesca che ad ogni elezione presenta maldestramente il conto..  Formigoni docet.
In grandi numeri nel nostro Paese si fanno raggiungendo in televisione chi non usa la rete, se vuoi parlare a certi target, sei obbligato al passaggio in tv, aspettando l’indomani i dati Auditel e la settimana dopo quelli dell’Agcom, nel periodo dell elezioni, per contare quanto, chi e dove sta in onda.
Grillo l’ospite che tutti vorrebbero, imponendo la diretta mette un punto a suo favore visto che la norma vuole Porta a Porta registrata la mattina e trasmessa di norma verso le 23: commettendo però un errore. Non vai di lunedì come primo ospite della settimana, sapendo che nelle serate a venire chi ti seguirà, ti spicanalizzerà fin le virgole: in un dialogo tra oppostoste fazioni, rimane il pensiero di chi ha ultima parola, e questo meccanismo ha particolare presa tra i disinformati che si bevono solo le notizie della tv, lo sa bene Berlusconi che di questa regola ne ha fatto un’arte.

Grillo h 23.15 diretta Porta a Porta Rai 1
Renzi h 21.10 diretta PiazzaPulita, La7
Berlusconi h 21.15 diretta Quinta Colonna, Rete 4

Renzi ospite da Giletti a L’Arena

19 maggio 2014
Renzi nel duplice ruolo di premier e segretario del Pd è stato ospite da Giletti domenica pomeriggio a L’Arena su Rai 1: giacca spalancata, camicia aperta fino allo sterno con pelazzi in vista nei primi piani. Questo look da happy hour, io sono ggiovane, modello Salvo Sottile, si commenta da solo.

Stop divulgazione sondaggi: elenco tappe maratona televisiva di Berlusconi

9 maggio 2014
Scatta stasera alle ore 24 il divieto assoluto di divulgare qualsiasit tipo di sondaggio politico ed elettorale: per le ultime politiche era stato usato l’escamotage di pubblicarli in Svizzera, vedremo cosa si inventereanno per queste europee.
Continua la maratona televisiva di Berlusconi: va male, la remuntada non c’è stata e non c’è, il 20% non è certo, va alzato il tiro.
  1. 19 apr. 2014 Tg 5 h 13, Canale 5. 2.825.000 (15,55%)
  2. 19 apr. 2014 Tg 5 h 20, Canale 5. 8 minuti in apertura, solo 3.354.000 telesp. (15,33%)
  3. 24 apr 2014 Porta a porta Rai 1. 1.427.000 telesp. (12,41%) il picco di 1.700.000. Renzi 5 giorni dopo 1.820.000 telesp. (18,16%). L’esordio per le politiche del 2013 fu di 2.216.000 telesp. (24,05%)
  4. 27 apr. 2014 Domenica Live Canale 5. 60′ di monologo  2.035.000 (11,8%). Il 16 dic. 2012 fece 2.483.000 telesp. (15,05%)
  5. 28 apr 2014 Piazzapulita La7. 974.000 telesp. (4,31%). Il 14 apr. senza Berlusconi, il 21 era festa, 992.000 telesp. (4,48%).
  6. 29 apr 2014 Mattino 5 Canale 5. 598.000 telesp. (11,78%). Il 28 apr. senza Berlusconi 577.000 telesp. (10,94%)
  7. 1 maggio 2014 Studio Aperto Italia 1 h. 18.30. 894.000 telesp. (6,90%)
  8. 1 maggio 2014 Tg 5 Canale 5 h. 20 3.616.000 telesp. (17,57%)
  9. 2 maggio 2014 Virus Rai 2. 871.000 telesp. (3,48%).  Il 25 apr senza Berlusconi 1.020.000 telesp. (4,46%)
  10. 3 maggio 2014 Tg 2 h 13 Rai 2. 2.663.000 telesp.  (15,23%)
  11. 4 maggio 2014 In mezz’ora Rai 3. 937.000 telesp. (5,74%)
  12. 5 maggio 2014 Studio Aperto h 12.30. 1.675.000 telesp. (14,09%)
  13. 5 maggio 2014 Tg 4 h 18.55. 725.000 telesp. (4.71%)
  14. 6 maggio 2014 Radio Anch’io Radio 1
  15. 6 maggio 2014 Matrix Canale 5. 676.000 (8,8%)
  16. 8 maggio 2014 Radio Capital
  17. 9 maggio 2014 I° Giorno dei servizi sociali: Berlusconi è su tutti i media.

Berlusconi apre maratona televisiva da Vespa

24 aprile 2014
Berlusconi torna stasera in televisione, sceglie la Terza camera di Vespa e apre così ufficialmente la nuova campagna elettorale 2014, come per le Politiche del 2013.
La frase della serata rispondendo a Vespa che gli chiedeva se era vero che si riprensentava fu: “Avete bisogno di me e io non mi astengo quando sento il dovere di prestare il soccorso a chi ha bisogno.” debuttando con un audience di 2.216.000 spettatori pari al 24.05%. Domani la conta, i nuovi numeri, per capire quanto deve spingere, sperando che i telespettatori della semifinale Benfica Juventus, Canale 5, girino in massa su Rai 1 a fine partita.
Inizia ufficialmente, dopo il giro prova per la verità andato male, al Tg 5, la seconda maratona televisiva.

Festival di Sanremo, Greggio: Con me, Iacchetti e Hunziker gli ascolti di Sanremo volerebbero. D’urso: Io conosco la pancia del pubblico

28 febbraio 2014
Ezio Greggio in una intervista a Il Tempo dichiara: ” .. sembrava proprio il Festival dell’Inps: al posto dei fiori sulle bancarelle circolavano ossigeno e pannoloni.”
E ancora: “.. Con me, Iacchetti e Hunziker gli ascolti di Sanremo volerebbero. Però Luciana la vorrei accanto, anche perché io sono più figo di Fazio”.
Barbara D’Urso in una intervista al settimanale Chi: “.. “Condurrò il Festival di Sanremo. Me lo sento. Quando sarà il momento giusto, lo farò. Adesso sono troppo giovane, però arriverà il momento e l’occasione. Io conosco la pancia del pubblico…”
Giancarlo Leone direttore di Rai 1: “Abbiamo artisti in Rai che vanno valorizzati – ha continuato il direttore di Raiuno – e dopo Fazio il primo della lista è Carlo Conti, che non ha mai fatto il Festival”.
E su Fiorello: ” Se volesse condurre il Festival passerebbe davanti a tutti ma lui non appartiene alla categoria dei presentatori, è un extraterreste. Lui lo sa e non ha più bisogno che gli chieda di presentare Sanremo, basta che venga da me entro maggio-giugno”.
Greggio e D’Urso si commentano da soli.

Aggiornamento:
Fiorello oggi in una intervista al Corriere della sera: ” Potrei fare l’ospite: mezz’ora a far ridere. Ma condurre proprio no, mai. Ma scusi: a maggio compio 54 anni, perché devo passare cinque giorni di inferno? Se fosse divertente ok, ma non è divertente. ” e ringrazia il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone per averlo citato più volte.

Fazio: Questo piccolo grande amore, Canzone del secolo. Si, ma i votanti erano il pubblico di Fantastico

20 febbraio 2014
Claudio Baglioni super ospite ieri sera al Festival di Sanremo, viene così annunciato da Fabio Fazio: “… è già venuto una sola volta, 29 anni fa, 1985, quando venne a ritirare il premio per avere scritto, quella che venne definita la Canzone del secolo,  Questo piccolo grande amore .”
Fazio forse per emozione ha omesso di dire un dettaglio fondamentale, la cosidetta Canzone del secolo, venne eletta da una giuria popolare all’interno del programma Fantastico su Rai1, quindi dalla valenza pressochè nulla.
Definire ” Questo piccolo grande amore ” Canzone del secolo, senza spiegarne le ragioni, può essere data in pasto come citazione, solo, al pubblico del Festival di Sanremo.

Laetitia Casta canta e balla con Fabio Fazio: orrore

18 febbraio 2014
Peggio di Laetitia Casta che canta e balla al Festival di Sanremo c’è solo Fabio Fazio che canta e balla dopo di lei e con lei. Orrore e disgusto.

Festival di Sanremo presenter pollice verso

18 febbraio 2014
Quest’anno come in passato, l’inutile passaggio televisivo dei presenter andava evitato: dovevano vedersi il Festival  tutti da casa.

Martedì 18 febbraio
– Tito Stagno
– Tania Cagnotto e Francesca Dallapè
– Marco Bocci
– Amaurys Pérez
– Luigi Naldini
– Cristiana Capotondi
– Massimo Gramellini

Mercoledì 19 febbraio
– le Gemelle Kessler
– Armin Zoeggeler
– Cristiana Collu
– Kasia Smutniak
– Gian Antonio Stella
– Veronica Angeloni
– Clemente Russo

Festival di Sanremo: Grillo dentro o fuori?

18 febbraio 2014
Circolano voci che stasera alla serata inaugurale del 64° Festival di Sanremo, Beppe Grillo sarà presente – dentro o fuori -.
Circolano voci che abbia comprato da 2 a 10 biglietti.
Circolano voci che la sola sua presenza potrebbe arrecare danno alla diretta Rai.
Circolano voci che sul palco non metterà piede.
Circolano voci che se dalla platea interrompesse in qualche modo lo svolgimento dello spettacolo, sarebbe un abuso, potrebbe configurarsi un reato penale, magari interruzione di pubblico servizio.
Che fine fecero quei spettatori che l’anno scorso interruppero per diversi minuti, l’intervento in diretta di Crozza, costringendo Fazio ad intervenire di persona, fermando così, il servizio pubblico nel suo svolgimento, ( video su sito Rai ), urlando di tutto tra fischi, boati, applausi,  ” Pirla sei un pirla” ripetuto più volte a Crozza e a Fazio, “Non politica stasera”, ” Vai via “, ” Basta politica “, ” Forza Silvio” , ” Forza Silvio”,” Forza Silvio”?.
Circolano voci che Beppe Grillo sia il non ospite più atteso.

Leone: Per la prima volta nella storia del Festival, Sanremo avrà un saldo attivo

18 febbraio 2014
Giancarlo Leone nella prima conferenza stampa del Festival.
“Per la prima volta nella storia del festival, Sanremo avrà un saldo attivo: a fronte di 18 milioni di costi, abbiamo una copertura di ricavi pubblicitari certificati da Rai Pubblicità pari a 20 milioni 200 mila euro”.
“Già l’anno scorso – ha detto Leone – Sanremo fu a costo zero, grazie alla copertura raggiunta alla fine del festival, e quest’anno mi ero lanciato in una previsione ottimistica sulla possibilità di raggiungere l’attivo. La formula scelta, dalla direzione artistica ai conduttori agli ospiti, e il modo in cui Rai1 e Rai Pubblicità hanno lavorato insieme sono stati tali che, a fronte di 11 milioni di costi per la Rai e 7 milioni per la Convenzione con il Comune, pari a 18 milioni, abbiamo una copertura certificata di ricavi pubblicitari pari a 20 milioni 200 mila euro. E’ un segnale molto importante, è la dimostrazione che il lavoro fatto ha portato a un risultato straordinario”.
“A questa cifra – ha concluso Leone – si possono anche aggiungere 600 mila euro di incassi netti per la vendita dei biglietti all’Ariston”.

Nota informativa: Farfalla Sp. Sanremo da 10” in onda alle 21:15,  5 passaggi, 676.800,00 euro, posizionata in testa o coda.

Salvini con tablet h24

13 febbraio 2014

Salvini ospite a La Gabbia ieri sera si è presentato con in mano un tablet che ha usato durante la trasmissione, esattamente come fece da Vespa e alle Invasioni barbariche dove lo spense dopo dialogo motivante con Daria Bignardi. Si presentò dicendo: Si può accendere l’Ipad: si ?
Bignardi: Prego, penso di si, non so: cosa ci deve fare?
S: Ascolto lei per educazione però intanto magari.
B: Dai son venti minuti, se non si stacca per venti minuti.
S: Lo dice anche mia moglie.. E’ uno strumento di lavoro, perchè lo gestisco io Fb, Twitter, non ho ufficio stampa, mi piace farlo.
B: Che ansia. E lo spense.
Cosa si vuole dimostrare con appresso sempre il ciuccio mediatico, che si è sul pezzo, h24 ?
Ci vorrebbe un regolamento nei talk, trovo irritante che una persona durante un dibattito sia più interessato a cosa succede sui social che alla discussione in corso: se non si è capaci di stare sul pezzo in autonomia, senza imbeccate esterne.. ridateci l’auricolare di Boncompagni.. sic.

Salvini populista: compensi Fazio Littizzetto sono scandalosi e immorali

12 febbraio 2014
Roma, 12 feb. – (Adnkronos) – I compensi per Fabio Fazio e Luciana Littizzetto per la conduzione del Festival di Sanremo “sono scandalosi. In pochi giorni, 5 sere di conduzione di un Festival musicale, guadagnano quello che una persona normale non prende in una vita intera e un parlamentare in 10 anni. Lo trovo davvero immorale”. Lo sostiene il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, oggi a Roma per un incontro con la stampa estera.
Salvini populista su stipendi Fazio e Littizzetto guadagnano quello che una persona normale non prende in una vita intera e un parlamentare in 10 anni: sfugge, inappropriato il paragone con i parlamentari; prendono forse poco? O forse prendono tanto?
Sulla prima ipotesi il commento è da censura, sulla seconda ipotesi vorrei ricordare che la Lega di cui ora Salvini è il Segretario, scese a Roma negli anni 90 per fronteggiare Roma Ladrona e ad oggi non si ricorda un solo emendamento a nome Lega, uno, che abbia dimezzato gli stipendi, i vitalizi, i bonus, gli extra di nessun parlamentare, quindi il paragone odierno risulta populista buono solo per qualche Mi piace dai numerosi smemorati-ignoranti.
Aggiungo che lo stipendio del conduttore e della comica si pagano abbondantemente con la pubblicità, come recentemente ha ricordato lo stesso Fazio in trasmissione per quello che riguarda Che tempo che fa, ( ad es. 60 secondi per una Telepromozione nel mese di marzo 2014 costa 184.000,00 euro ) per il Festival di Sanremo introiti pubblicitari e ascolti diranno, quanto valgono e se valgono.

Aggiornamento:
Corriere della sera, 13 febbraio 2014:
Un’attenzione alle spese già in atto, assicura Giancarlo Leone, direttore di Rai1 dal novembre del 2012. Nel 2013 (Fazio) e nel 2014 (ancora Fazio, il via martedì) sono stati fatti passi avanti. L’anno scorso il Festival ha raggiunto il pareggio di bilancio. Quest’anno forse ancora meglio: «I costi del Festival sono stati già coperti da alcune settimane grazie a pubblicità e sponsor – spiega Leone -. A oggi il Festival è a costo zero, forse a fine rassegna potremo dire che ha prodotto anche degli utili. Come l’anno scorso il costo totale, comprensivo dei 7 milioni della convenzione con il Comune di Sanremo, è di 18 milioni».

Pretty Woman batte ottavi Coppa Italia e Ballarò

5 febbraio 2014
Ieri sera in prima serata è andato in onda su Rai 1 Pretty Woman, l’ennesimo passaggio di Richard Gere e Julia Roberts, per la precisione il 23esimo.
Questa storia finta, mielosa, datata 1990 ancora ha il suo fascino per il pubblico over di Rai 1 e come vuole tradizione batte qualsiasi partita di Coppa Italia gli si opponga, che sia l’incontro Juve – Cagliari come nel 2012, che Udinese – Fiorentina, ieri sera.

Ascolti martedì 4 febbraio 2014
– Pretty Woman Rai 1, 4.163.000 telespettatori, 15,46% di share.
– Udinese – Fiorentina semifinale di Coppa Italia Rai 2, 3.036.000 telespettatori 10,61% di share.
– Ballarò Rai 3, 3.675.000 telespettatori 13,69% di share.

La prova del cuoco Speciale Lotteria, fuoriluogo l’ospitata del politico canterino

7 gennaio 2014
La prova del cuoco Speciale Lotteria Italia con tutti i morti di fama disponibili sulla piazza, proprio il Vicepresidente della Commissione Sviluppo del Parlamento Europeo in carica, bisognava invitare, in un programma fiume, nazional popolare, in prima serata sulla rete ammiraglia Rai.

Mission Rai 1, il servizio pubblico schiavo del pubblico che ha creato

4 dicembre 2013

Mission in onda su Rai 1 edulcorato da tutte le immagini che potrebbero scuotere le anime cerca di tessere emozioni forti, calmierate, formato famiglia, placando l’orrore che volutamente viene celato. L’inutilità dei vip, calamita di un certo target, presenti in studio, si manifesta palese: l’ospitata di un calciatore, che si presta per l’occasione, ci ricorda che il pubblico di Rai 1 cresciuto a calcio e canzonette non avrebbe potuto reggere un vero reportage giornalistico.
Il servizio pubblico si ritrova così schiavo dello spettatore che ha creato, frenato nell’osare, figlio di una logica che ci vuole tutti analfabeti perchè se arrivano a pensare che per parlare di rifugiati nei campi profughi, in prima serata sula rete ammiraglia, ci voglia la presenza di Al Bano con la sua famiglia, analfabeti diventa quasi un complimento: incapaci di seguire un documentario giornalistico ma sempre in prima fila per una partita di champions o l’ennesima replica del rassicurante commissario Montalbano.

Mission Ra 1, tv del dolore infarcita di vip

3 dicembre 2013

Mission nuovo programma Rai, in onda il 4 e 12 dicembre su Rai 1, condotto da Michele Cucuzza e Rula Jebreal, realizzato in collaborazione con l’Unhcr l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ed Intersos, con lo scopo di far conoscere realtà lontane e dimenticate, sulle condizione dei rifugiati nei campi profughi.
L’autorevolezza dell’ Unhcr da una parte e il sentiamoci tutti più buoni sotto Natale, tutto a favor di telecamera, per i cosidetti vip invitati a parteciparvi, dall’altra.
Ancora una volta il servizio pubblico si piega alle logiche imposte dai target e dai palinsesti, un argomento così delicato e sofferto meritava esclusivamente un serio reportage di taglio giornalistico.

Dichiarazioni di Giancarlo Leone:
Il primo obiettivo di questo programma, che abbiamo voluto definire di “social tv”, è quello di raccontare una realtà durissima, quella cioe’ delle missioni umanitarie sparse nel mondo. ‘The mission’ sara’ composto da due puntate che andranno in onda a dicembre. I personaggi che abbiamo portato e che porteremo nei campi profughi vogliono rappresentare l’occhio dello spettatore. Per quindici giorni queste persone faranno la vita dei volontari in quattro differenti campi profughi aiutandoci a capire cosa sia questa realta’ nobile e dimenticata. Ai cosiddetti vip non e’ richiesta alcuna esibizione, ne’ incoraggiato alcuno sfoggio di vanita’. Abbiamo loro chiesto di immergersi in questa realta’ sconosciuta e farci capire quali siano i problemi che i volontari affrontano tutti i giorni, dalla potabilizzazione delle acque alla fornitura di cibo, dall’assistenza sanitaria all’alfabetizzazione. Le nostre telecamere li seguiranno con intelligenza e discrezione.

3 punti che rasentano l’assurdo:
– trovatemi qualcuno che si possa sentire rappresentato  da Albano, le figlie Cristel e Romina Jr, Paola Barale, Emanuele Filiberto di Savoia, Candida Morvillo, Francesco Pannofino, Barbara De Rossi, Lorena Bianchetti, Cesare Bocci o Michele Cocuzza.
– egocentrici protagonisti pronti a raccontarsi ( come alcuni di loro hanno già fatto nelle settimane passate ) e a splamarsi su tutti i media, televisivi o cartecei che siano: sicuri che questo non sia in fondo uno sfoggio di vanità?
–  se avessero voluto seguire con intelligenza e discrezione avrebbero fatto un reportage senza alcun vip, totalmente inappropriati e fuoriluogo qualsiasi cosa facciano o dicano.

Diretta spoglio schede: Rocco Siffredi. Risate in emiciclo: c’è da ridere?

19 aprile 2013

In diretta su Rai, Mediaset, La7 e Sky si consuma lo spoglio delle schede, effettuato dalla Presidente della Camera Laura Boldrini che senza scomporsi legge: Rocco Siffredi e viene  accompagnata da un sottofondo di risatine.
Le battute da bar le facciano, le scrivano, alla buvette; voglio in Parlamento voti palesi, ci mettano la faccia, sono profumatamente stipendiati dello Stato, pagati con le tasse di tutti, il cazzeggio visto che siamo nella m. fino al collo non è previsto e ce lo devono risparmiare.
Voglio sapere sempre cosa votano e per chi: in Parlamento che si lavori dal lun. al ven. compreso, 8 ore almeno al giorno (meglio specificare), come in una qualsiasi azienda privata.
Nel privato sarebbero inamissibile certi comportamenti, durante un CdA o certi non orari di lavoro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: