Posts Tagged ‘Notizie’

Top Gear James May guida per Briatore

5 marzo 2020

In onda su Spike la replica di Top Gear con ospite Briatore, lo sguardo atterrito e le imprecazioni mentre al suo fianco guida James May una Clio Renault RS, sul circuito di Montecarlo, valgono tutta la puntata datata 2011. Per non parlare delle battute esilaranti di Ecclestone con pilota Jeremy Clarkson di una 500 C Abarth. Per la cronaca, nella gara a tempo partecipa anche Richard Hammond su una DS3 Racing Citroen, con vicino di sedile Chris Horner.

La puntata dello storico programma televisivo della BBC, in onda su Spike canale del digitale terrestre è condita dal solito spirito ironico e cazzaro dei tre conduttori, con quel humor provocatorio che li caratterizza, complici in tutte le avventure automobilistiche abilmente montate.

Costanzo se ne frega, non sta in casa, e beato lui usa litri di Amuchina che avrà comprato durante le sue uscite. Rema contro, pessimo pubblico esempio.

4 marzo 2020

Maurizio Costanzo così sul Coronavirus: Me ne frego, io esco comunque anche se ho superato quell’età, faccio la mia vita di sempre. Se mi chiudessi a casa sarebbe peggio, ne uscirei rimbambito. Ognuno faccia come crede, io sto attento: a chi frequento, non vado in posti affollati, utilizzo litri di Amuchina ma non posso stare a casa a guardare la tv”. Il suo intervenuto oggi a Un Giorno da Pecora.

Lo Stato Italiano e la Regione Lombardia spenderrano una marea di soldi, soldi che si potevano usare diversamente, per sensibilizzare, convincere, milioni di italiani ( giá perchè a differenza dei cinesi gli italiani non seguono le regole suggerite, se le accomodano..) che è più conveniente attendersi alle misure restrittive oggi che aggiungo io piangere domani. Altro che la campagna di Mirabella prima ed Amadeus dopo. I faciloni che se ne fregano saranno i possibili prossimi ad intasare gli ospedali pubblici.. Chi ha i soldi usa Amuchina a litri e ospedali privati servisse. Sono basita e spero che la Rai intervenga visto che il sig. Costanzo ci lavora ancora.

nb. Il post del 23 febbraio su le mascherine non è stato scritto per mancanza di argomenti..

Stron@e lumachine! Pretty Woman Rai 1 per la 28esima volta

4 marzo 2020
Pretty Woman stasera il 28esimo passaggio di Richard Gere e Julia Roberts, su Rai 1.
Cambio in corsa con l’usato sicuro; non potendo trasmettere la partita di Coppa Italia Juve-Milan rinviata per emergenza Coronavirus, la Rai si gioca questa storia iconica, finta, mielosa, datata 1990 che ancora ha il suo fascino per il pubblico over della rete ammiraglia.
Un miraggio gli ascolti della prima visione nel lontano 13 aprile 1992 con 10.388.000 telespettatori e 37,08% di share: anche se con numeri diversi, cassa facile per la Rai.

Rai 5 Art Night: Frank Gehry e Pedro E. Guerrero

29 febbraio 2020
Meravigliosa serata su Rai 5 con Art Night, una prospettive sul geniale Frank Gehry, la narrazione del progetto per la University of Technology di Sydney e il racconto di Pedro E. Guerrero, la sua vita con Frank Lloyd Wright  e Alexander Calder.

Tg quotidiani talk nuovo storytelling dopo il numero dei morti arriva quello dei guariti

27 febbraio 2020
Lo storytelling sul Coronavirus nei tg nazionali, quotidiani, talk e media tutti è cambiato: con un triplo axel, doppio flip che nemmeno Berlusconi dei tempi migliori, quando il 4 novembre 2011 se ne uscì con: “Mi sembra che in Italia non ci sia una forte crisi. La vita in Italia è la vita di un paese benestante, i consumi non sono diminuiti, per gli aerei si riesce a fatica a prenotare un posto, i ristoranti sono pieni”.
Berlusconi oggi è dove è, Fontana Presidente della Lombardia e Sala sindaco di Milano che si stanno facendo tirare la giacchetta.. tra 10 anni dove saranno?
Milan col coeur in man cit. chi vorrà aiutare Milano e la Lombardia nel caso peggiore? Quelli che da sempre intasano la sanità lombarda perchè nelle loro regioni non si fidano a farsi operare o curare?

Da Italia infetta, a Basta con allarmismo: la metamorfosi de Il Giornale

27 febbraio 2020
ITALIA INFETTA Esplode il contagio: 22 febbraio. Titolava Il Giornale.
IL NORD CHIUDE L’epidemia si allarga: 23 febbraio.
COPRIFUOCO Nord come in guerra: 24 febbraio.
NON SI FERMA Allarme virus: 25 febbraio.
Una escalation di -ottimismo- sul quotidiano di Sallusti.
Abbassare i toni si chiede da un paio di giorni, a gran voce, verso i colpevoli telegiornali e talk, dimenticandosi dei danni ad opera dei titoloni su i quotidiani.
Oggi il Giornale titola: CAMBIA IL VENTO e forse anche il governo. Basta con allarmismo.
Ieri: IL VIRUS E’ CONTE Fra salute ed economia.

La grande bellezza degli studi televisivi senza pubblico

24 febbraio 2020
Surreali atmosfere negli studi televisivi senza pubblico per “adeguarsi alle misure di contenimento” imposte dalla Regione Lombardia: il parlato capace -intelligente- regge senza applausi chiamati, brusii o risate continue.

Coronavirus mascherine FFP3 o FFP2 il resto è fuffa

23 febbraio 2020
Covid-19 o Coronavirus dilaga, i giornalisti in campo nelle prime dirette sono finiti tutti in quarantena, nessuno intervistava gli abitanti, indossando mascherine protettive, nei luoghi oggi zone rosse chiuse.
A proposito delle mascherine, se vi servissero, comprate solo quelle con sigla FFP3 o FFP2 le riconoscete dalla presenza della valvola esterna; le FFP1 o quelle cosidette chirurgiche, servono come la sciarpa. Giusto per informazione: informazione che mi sarei aspettata di ascoltare nei vari tg o talk televisivi.
Gli unici a dettagliare furono quelli del Tg Lazio quando il 30 gennaio scoppio il caso dei 2 turisti cinesi a Roma, servizio rimandato in onda al Tg3 serale. In quel filmato la farmacista mostrava le mascherine spiegando quali servivano e quali no. Recuperato il servizio sul sito di Rai Tg regionali, un bel fermoimmagine e le mascherine utili erano solo le FFP3 o FFP2 poi con Google ci si informa.

Un comunicato Mediaset spiega che il pubblico degli studi Mediaset a Milano sarà assente: sarà interessante vedere come gestiranno gli studi televisivi senza pubblico pagato.
ps. Anche negli studi Rai a Milano trasmissioni senza pubblico.

Premier Conte in diretta da Mara Venier

23 febbraio 2020
Covid-19 irrompe nelle dirette dei palinsesti televisivi, Conte a Domenica in da Mara Venier, Lucia Annunziata Mezz’ora in più per tutta la domenica pomeriggio costringendo Canale 5 ad una edizione straordinaria del TG5, Omnibus in onda  per tutta la domenica mattina: era chiara l’emergenza fin da ieri, con Mentana eccezionalmente alla conduzione del Tg La7 sabato sera, in onda ben oltre le 21, manca all’appello solo Vespa con una puntata in prime time di Porta a porta.

Maurizio Costanzo: Gf Vip pessimo esempio. Uomini e donne invece?

20 febbraio 2020
Maurizio Costanzo tuona: “Chiudete il Gf Vip. Non intrattiene, non rilassa, non fa pensare. E diventa teatro per comportamenti che rischiano di dare un pessimo esempio. Chiudiamo il programma, così risolviamo il problema una volta per tutte” riportano tutti i media, le parole della sua rubrica settimanale, raccogliendo ovvietà e consensi.
La stessa frase calza perfetta anche su l’incommentabile Uomini e donne, storico programma quotidiano, però prodotto e condotto da sua moglie Maria De Filippi.
2 pesi 2 misure.
Nella foto: uno dei tanti momenti alti ed edificanti a Uomini e donne, 2 signore attempate si prendono a botte dinanzi a De Filippi.

Marco Berry mostra lato b a Pechino Express

13 febbraio 2020
Nudo integrale a Pechino Express strillano i quotidiani: nei fatti Marco Berry mostra il lato b durante un cambio abiti in barca.
I lati b coperti da microbikini delle modelle Ema Kovac e Dayane Mello sempre a Pechino Express, sempre nella stessa puntata, diversamente non fanno notizia.

Pechino Express, l’intelligenza astratta tra ritornati e professionisti di reality

13 febbraio 2020
#intelligenza astratta, la parola chiave della prima puntata di Pechino Express cit. Asia Argento: dieci coppie più o meno note pronte a tutto per giocarsi la chance prima serata Rai2, primato sui social.
– le Figlie d’arte (Asia Argento e Vera Gemma), giudice X Factor + ???
– i Gladiatori (Max Giusti e Marco Mazzocchi), conduttore + giornalista
– gli Inseparabili (Valerio e Fabrizio Salvatori), ??? + ???
– le Collegiali (Nicole Rossi e Jennifer Poni), entrambe ex Collegio alias reality
– i Guaglioni (Gennaro Lillio e Luciano Punzo), figlio di Maria e d’Urso, ex Gf Vip +???
– Mamma e Figlia (Soleil Sorge e Wendy Kay), figlia di Maria e d’Urso, ex Isola + mamma
– Padre e Figlia (Marco Berry e Ludovica Marchisio), conduttore + figlia
– i Palermitani (Annandrea Vitrano e Claudio Casisa), ??? + ???
– le Top (Ema Kovac e Dayane Mello) modella + modella ex reality Monte Bianco e Isola
– i Wedding Planner (Enzo Miccio e Carolina Gianuzzi) conduttore + assistente

Fiorello: da mattatore a matador

6 febbraio 2020
Fiorello: da mattatore a matador è un attimo, paga il conto Amadeus.
Nella foto Fiorello con microfono che intervista, intrattiene, scherza, gioca con l’ospite Nole Djokovic, nel mentre Amadeus assiste.

Achille Lauro: più Gucci che Giotto

5 febbraio 2020
Achille Lauro in breve: tutto Gucci, zero Giotto.
Leggo alte citazioni per la performer del cantante, avrebbe interpretato San Francesco nell’affresco di Giotto, dimostrando che pochi l’abbiano visto dal vero di Bondone.
Giotto è la scusa, la molla propulsiva lanciata con Instagram cercando una polemica eventuale, content marketing, la giustifica scritta sul diario per spiegare i santini in circolazione.
Giotto??? Quel che è andato in onda nulla ha di Giotto, iconograficamente, come nulla ha di San Francesco, il testo cantato.
Quanto visto sul palco è tutto Salvador Dalì.. a partire dal titolo: Me ne frego.
Se vi è lontana questo tipo di lettura, cercate allora l’italianissima Madonna Addolorata di San Severo, alleggerita.
Comunque complimenti, sotterrate in un sol colpo i look di Oxa, gli Eli e Bertè di sanremese memoria.

Perché Sanremo è Sanremo. Pa-ra-rà. Parappa-papparà, parappa-papparà, parappa papparà pappa-ra. Pa-ra-rà.

5 febbraio 2020
♫ Parappa-papparà,
parappa-papparà
parappa papparà pappa-ra.
Pa-ra-rà.
Parappa-papparà
parappa-papparà
parappa papparà pappa-ra.
Pa-ra-rà.
Perché Sanremo è Sanremo ♫

Serena Enardu nuova concorrente: il pubblico che vota non è sovrano

1 febbraio 2020
Il Gf Vip oramai è iniziato da 23 giorni: no flirt, no cotte, no filarini, no storie, zero trame amorose: un dramma in termini di ascolti. Se 13 autori non sono riusciti a trovare concorrenti innamorabili, la via più semplice è stata così, ripescare, Serena Enardu fresca ex del concorrente Pacifico. Ripescare perchè un televoto aveva decretato l’esclusione dal gioco di Enardu, invitata qualche puntata fa, ma rimandata a casa dal pubblico votante, chiamato in causa che non gradiva la sua presenza all’interno della casa.
Il pubblico è sovrano ripetono come mantra per spronare a votare, nei fatti vale zero: chi ha speso soldi per buttarla fuori, ora se la ritrova nel gioco scelta d’ufficio alias per scelta autorale.
Finchè ci sarà pubblico disposto a pagare di tasca propria per votare nei reality, pensando di essere sovrano, la tv sarà quella roba che va in onda su certi canali.

Gf Vip Barbara Alberti contro gli autori

27 gennaio 2020
Grande Fratello Vip, 23 concorrenti in gara, 13 autori tra i quali Signorini che con l’aiuto della regia, tessono storie per cavarci un vincitore: da 10 anni si ripete sempre lo stesso copione visto e rivisto al Grande Fratello Vip e non Vip come all’Isola dei Famosi.
Lo conferma anche la concorrente più anziana di questo Gf Vip Barbara Alberti:” Io me ne vado, hanno solo trasmesso cose ignobili di me. Il mio contratto è diverso dal vostro, se lascio non perdo tutto, ma le puntate che ho fatto mi verranno pagate. Me lo hanno garantito. Non voglio perdere l’affetto del pubblico, è il mio patrimonietto, è il mio affare che ho fatto venendo qua. Trasmettendo solo cose pessime, rischio. Voglio sapere cosa mi garantiscono loro che posso dire lunedì, altrimenti vado via domani. Non sono matta…Signorini, che prima mi trattava come una Madonna, non fa che screditarmi in diretta. Questa cosa non va. E’ tutto un rovesciamento della situazione. Avevo chiesto di scusarmi pubblicamente con Pasquale ma non me lo hanno fatto fare” così riportano vari quotidiani sull’accaduto.
La signora Alberti fu concorrente a Celebrity MasterChef nel 2018, dovrebbe sapere, o prima di firmare il contratto le avranno detto, come funzionano i reality che sono per l’appunto reality e non realtà in diretta televisiva. Non entro nel merito della sua vicenda ma sottolineo come la parte autorale ancora una volta, faccia il bello e il cattivo tempo su ogni singolo concorrente.
Stasera la diretta su Canale 5 per chi volesse approfondire, tutta la verità nient’altro che la verità..

Salvini intervallo di Juventus Roma, ascolti e comunicato di Vespa

23 gennaio 2020
Polemiche su Salvini che parla in solitaria durante l’intervallo di Juventus Roma Coppa Italia: non è il solito lancio promozionale, tipico di Porta a Porta, come è passato in Napoli-Lazio la sera prima dove erano ospiti Zingaretti e Meloni.
Ascolti:
– Napoli-Lazio 5.679.000 telespettatori e 21,54% di share.
– Porta a Porta nella presentazione 1.107.000, share 7,03% e nel programma 561.000, share 7,25%.
– Juventus-Roma 6.577.000 telespettatori 24.95% di share.
– Porta a Porta nella presentazione 1.553.000 share 9.43% e nel programma 851.000, share 10.27%.
Bruno Vespa: “Per una svista della redazione, di cui mi assumo come sempre la responsabilità, il tempo di parola di Salvini è stato maggiore di quello di Zingaretti (che ha condiviso lo spazio con Giorgia Meloni) e di maggiore impatto politico. Proporrò alla direzione di Raiuno di riequilibrare le posizioni giovedì 23 (oggi, ndr) nello spot di ‘Porta a porta’ che andrà durante ‘Don Matteo’. La rete provvederà al riequilibrio”.
Tempo parola.. maggior impatto politico.. ” 2 lanci montati diversamente, Zingaretti che condivide la puntata con Meloni e Salvini con Giorgetti.
“Se andava aveva le gambe” cit.

Cos’è il Tempo Parola, chi lo misura? Le risposte nella colonna a sinistra, nella Categoria o Tag Agcom.

– 10 gennaio 2013 Berlusconi Porta a Porta a traino Coppa Italia Juve Milan
– 12 settembre 2013 A Porta a Porta: Renzi, Berlusconi e Bersani con o senza traino.
– 18 gennaio 2018 Porta a Porta ascolti con traini Di Maio, Renzi e Berlusconi
– 24 gennaio 2018 Don Matteo traina Porta a Porta
– 23 gennaio 2020 Salvini Porta a Porta nell’intervallo di Juventus Roma

Salvini Porta a Porta nell’intervallo di Juventus Roma

23 gennaio 2020
Salvini comizia durante l’intervallo di Juventus Roma Coppa Italia, a Porta a Porta su Rai 1 a 4 giorni dalle elezioni in Emilia: Berlusconi che si faceva, solo trainare, dalla Coppa Italia e da Don Matteo, a confronto era un dilettante.
E ora, con decenni di ritardo, tutti si svegliano contro l’Agcom.

– 10 gennaio 2013 Berlusconi Porta a Porta a traino Coppa Italia Juve Milan
– 12 settembre 2013 A Porta a Porta: Renzi, Berlusconi e Bersani con o senza traino.
– 18 gennaio 2018 Porta a Porta ascolti con traini Di Maio, Renzi e Berlusconi
– 24 gennaio 2018 Don Matteo traina Porta a Porta

Sanremo 2020 gara tra ex-giudici vs ex-concorrenti

22 gennaio 2020
Sanremo 2020 sarà anche una gara tra ex giudici vs ex concorrenti. Morgan, Pelù, Levante, Lamborghini da una parte, Anastasio, Elodie, Rikki, Giordana Angi, Alberto Urso, Enrico Nigiotti dall’altra.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: