Archive for the 'Tgr Valle D’Aosta' Category

Francesca Grimaldi in giubbone al Tg 1

11 novembre 2016
Francesca Grimaldi conduttrice del Tg1 edizione pomeridiana, il 1 novembre si è presenta in camicia e giubbone sportivo. Inguardabile.
E tanto clamore fece il provvedimento sul dress code di Gianni Scipione a maggio: si arriva ad avere un regolamento, quando la libera iniziativa provoca eccessi, come per il famoso vestito in latex di Manuela Moreno al Tg2, o la scollatura modello Oktoberfest di Valentina Antonelli al Tgr Valle D’Aosta.

Tgr Valle D’Aosta, dopo i servizi in lingua francese anche le interviste in studio

23 agosto 2016
Persiste negli anni il cattivo gusto del Tg Regionale Valle D’Aosta, nel mandare in onda, durante il periodo di maggior afflusso turistico, come il mese d’agosto, i soliti servizi in lingua francese. Oggi ciliegina sulla torta, in studio intervista in francese all’italianissima ospite valdostana.
Mi permetto di sottolineare che la Valle D’Aosta è una regione d’Italia e il Tgr dipende dalla Rai, servizio pubblico: le interviste in studio in francese ad ospiti italiani, i servizi totalmente in lingua francese ad uso eslusivo dei residenti, la cosidetta minoranza linguistica, possono soddisfare i bisogni, nei restanti 11 mesi al netto delle due settimane ad agosto, una a Natale e una a Pasqua.
Coi soldi del mio canone i loro servizi in francese, coi soldi delle mie tasse i loro privilegi di regione autonoma: anche no.

Tgr Valle D’Aosta, puntuali tornano ogni anno i servizi in lingua francese nel bel mezzo di agosto

22 agosto 2016

Persiste negli anni il cattivo gusto del Tg Regionale Valle D’Aosta, nel mandare in onda, durante il periodo di maggior afflusso turistico, come il mese d’agosto, i soliti servizi in lingua francese, o peggio in  patois.
Mi permetto di sottolineare che la Valle D’Aosta è una regione d’Italia e il Tgr dipende dalla Rai, servizio pubblico italiano: i servizi totalmente in lingua francese ad uso eslusivo dei residenti, la cosidetta minoranza linguistica, possono soddisfare i bisogni, nei restanti 11 mesi al netto delle due settimane ad agosto, una a Natale e una a Pasqua.
Coi soldi del mio canone i loro servizi in francese, coi soldi delle mie tasse i loro privilegi di regione autonoma: anche no.

Gianni Scipione Rossi firma un ordine di servizio in cui obbliga i giornalisti che conducono il tiggì a vestirsi in un determinato modo. Era ora!

13 maggio 2016
Alla Rai è cominciata una nuova era. Anche dal punto di vista del look. Ad aprire questa nuova strada è stato il direttore di RaiParlamento, Gianni Scipione Rossi, che ha firmato un ordine di servizio in cui obbliga i giornalisti che conducono il tiggì a vestirsi in un determinato modo. Colpa della nuova scenografia. Per gli uomini è di rigore la giacca tinta unita o il gessato sobrio, di colore blu o grigio. Assolutamente vietati il marrone e le giacche a quadri. Niente cravatte fantasia dai colori sgargianti. Regole anche per le donne. La giacca rigorosamente in tinta unita o al massimo in una fantasia sobria. Sì alle righe ma vietato il floreale. Divieto rigoroso per il marrone e il viola, nonché i loro derivati. E soprattutto vietate le braccia scoperte anche in estate. Stagione in cui sono consentite le camicie con lo stesso criterio delle giacche. Massima sobrietà anche per orecchini, collane, spille e accessori di ogni tipo. Ma nelle ultime righe dell’ordine di servizio il direttore ha dato il meglio di se stesso. Se un conduttore è di turno in sequenza nel telegiornale della notte e poi del mattino è obbligato a cambiarsi la cravatta. Se si tratta di una donna va cambiata la giacca o la camicia…
Articolo di Marco Castoro, continua su Lanotiziagiornale.it

Finalmente, era ora, con gli orrori che negli anni si sono visti ( post Manuela Moreno vestita in latex rosso scuro, post Tgr Valle D’Aosta conduttrice Valentina Antonelli scollata, post Tg Lombardia nuovo corso ), al solito, se non si ha buon senso ci vuole qualcuno che te lo imponga, visto chi si rappresenta quando si va in video.

Tgr Valle D’Aosta conduttrice Valentina Antonelli scollata

25 agosto 2015
Tg Regionale Valle D’Aosta, ore 14 la conduttrice Valentina Antonelli sfoggia una scollatura poco consona al ruolo, come non bastasse messa in evidenza da un golfino che si chiude proprio sotto il seno: perfetta se fosse a servire birra al Oktoberfest. Il regista fa numeri per evitare primi piani inopportuni, la giornalista legge le notizie con in mano un foglio altezza tronco per coprire e sviare.

TGR Valle D’Aosta soliti servizi in francese ad agosto

20 agosto 2015
Persiste negli anni, il cattivo gusto del Tg Regionale Valle D’Aosta, nel mandare in onda durante il periodo di maggior afflusso turistico, come il mese d’agosto, i soliti servizi in lingua francese, ultimo giusto il 16 agosto e il 17 ( e il 22 ). Mi permetto di sottolineare che la Valle D’Aosta è una regione in Italia e il TGR dipende dalla Rai, servizio pubblico: i servizi totalmente in lingua francese ad uso eslusivo dei residenti, la cosidetta minoranza linguistica, possono soddisfare i bisogni, nei restanti 11 mesi al netto delle due settimane ad agosto, una a Natale e una a Pasqua.
Coi soldi del mio canone i loro servizi in francese, coi soldi delle mie tasse i loro privilegi di regione autonoma: anche no.

TGR Valle D’Aosta: servizi in francese ad agosto

1 settembre 2014
Persiste negli anni, il cattivo gusto del Tg Regionale Valle D’Aosta, nel mandare in onda durante il periodo di maggior afflusso turistico, come il mese d’agosto, i soliti servizi in lingua francese. Mi permetto di sottolineare che la Valle D’Aosta è una regione in Italia e il TGR dipende dalla Rai, servizio pubblico: i servizi totalmente in lingua francese ad uso eslusivo dei residenti, la cosidetta minoranza linguistica, possono soddisfare i bisogni, nei restanti 11 mesi al netto delle due settimane ad agosto, una a Natale e una a Pasqua.
Coi soldi del mio canone i loro servizi in francese, coi soldi delle mie tasse i loro privilegi di regione autonoma: è troppo.

ps. Nella piana del Combal, ai piedi del lago del Miage, un nuovo interessante cartello descrittivo, sui ghiacciai e le morene dei dintorni, diviso in tre blocchi, in tre lingue, la prima nell’ordine di lettura è il francese, poi l’italiano, quindi l’inglese: questa è la Valle D’Aosta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: