Archive for the 'Striscia la Notizia' Category

Garko ritira Tapiro rifiutato, torna L’Onore e il Rispetto

1 aprile 2017
L’Onore e il Rispetto nuovi episodi su Canale 5, Gabriel Garko alla fine ha ritirato il Tapiro, prima rifiutato, di Striscia la Notizia: tutto torna.
Annunci

Gabriel Garko rifiuta Tapiro, Valerio Staffelli non accetta il no

20 marzo 2017
Gabriel Garko rifiuta il Tapiro di Striscia la Notizia e nell’inseguimento schiaccia un piede a Valerio Staffelli: la notizia è su tutti i quotidiani, stasera il video, durante la messa in onda.
Ci risiamo: solito copione già visto e rivisto negli anni.
Dove sta scritto che una persona debba per forza a forza ritirare il Tapiro dagli inviati di Striscia la Notizia vorrei proprio saperlo: Striscia la Notizia è libera di consegnare il Tapiro, a chi vuole, però il ricevente deve essere altrettanto libero e voglio sottolinearlo, altrettanto libero, nel dire, no grazie non lo voglio, tenetevelo.
Ed esasperando le persone con la loro insistenza, probabile che finisca male, facendoli cadere in torto, agli occhi di chi vede.
E’ una questione di principio, libertà di dire no grazie, chiudiamola veloce, non di difesa personale del personaggio televisivo.

Le Olimpiadi della tv, sicuro Trend Topic di Trash Italiano

18 marzo 2017
Le Olimpiadi dell tv stasera su Canale 5, non fatevi ingannare dal nome, nessuna tv, solo i programmi Mediaset come tappe, di una gara tra 2 squadre di concorrenti: i Tronisti e i Corteggiatori di Maria De Filippi, gareggeranno con Avanti un altro, Amici, Striscia la Notizia, Tu si que vales, Uomini e donne e C’è posta per te.
Terrificante solo l’idea, certo Trend Topic di Trash Italiano.

L’Arena con D’Alema, in onda il format Striscia la notizia e Giannini

24 ottobre 2016
L’arena con D’Alema come Striscia la notizia con il Ministro Giannini. Il format oramai è noto, l’inviato spalleggiato dalle telecamere, pone domande pretendendo risposte immediate, provocando reazioni alterate.
Dove sta scritto che una persona debba per forza a forza, rispondere in mezzo alla strada: sono anni che lo sostengo, Striscia la Notizia e ora ci si è messa anche l’Arena, sono liberi di porre domande a chi vogliono ma i diretti interessati sono altrettanto liberi e voglio sottolinearlo altrettanto liberi, nel dire, no grazie, senza subire gogna pubblica mediatica, la libertà non deve essere a senso unico.
I fatti, settimana scorsa l’inviato di Striscia decide che il Ministro Giannini fermato in strada, debba forzatamente rispondere subito alle  sue domande, la polizia vista l’insistenza lo strattona, fermandolo a malo modo. Ieri all’Arena di Giletti va in onda lo stesso format, l’inviata, vestita da cuoca con tanto di piatto e tortellini, vuole obbligare D’Alema mentre porta a spasso il cane a rispondere, a forza alle sue domande, D’Alema reagisce malamente.
Questo non è giornalismo.

Belen Rodriguez rifiuta Tapiro e chiama i Carabinieri

2 febbraio 2016
La notizia è su tutti i quotidiani: Belen Rodriguez rifiuta il 19esimo Tapiro di Striscia la Notizia e per fermare Valerio Staffelli, chiama i Carabinieri.
Dove sta scritto che una persona debba per forza a forza ritirare il Tapiro dagli inviati di Striscia la Notizia vorrei proprio saperlo, sono anni che lo sostengo, Striscia la Notizia è libera di consegnare il Tapiro a chi vuole però il ricevente deve essere altrettanto libero e voglio sottolinearlo altrettanto libero, nel dire, no grazie non lo voglio, tenetevelo.
Poi.. che Belen Rodriguez nella fattispecie ci viva, di queste cose è altra storia.

Ezio Greggio patteggia sei mesi, nessun Tapiro

15 ottobre 2015
” Ezio Greggio patteggia sei mesi dopo aver transato 20 milioni di euro con il Fisco ” titola la Stampa, ” Ha patteggiato sei mesi di reclusione , convertiti in 45 mila euro di multa «senza menzione penale» Ezio Greggio, il popolare attore e conduttore televisivo biellese, cossatese di origine. Questa sentenza chiude la vicenda giudiziaria in cui era accusato di reati fiscali davanti al tribunale di Monza. La sentenza del gup Pierangela Renda giunge dopo la transazione da 20 milioni di euro concordata oltre un anno fa con il Fisco..”
Notizia riportata da tutti i quotidiani, media, come dal sito dell’Ansa.
Nessuna traccia di Striscia la notizia con inviato, magari Staffelli che consegni un Tapiro a Ezio Greggio, sicuramente attapirato.
2 pesi, 2 misure.

Striscia tra poco Striscia il trash

29 settembre 2015
Striscia la notizia ieri dietro al bancone con Michelle Hunziker è arrivato Christian De Sica, se il promo, Striscia tra poco, visibile sul loro sito, è il biglietto da visita, mantenute tutte le premesse: Striscia il trash.
De Sica scende la scale come in un musical e Hunziker gli pone il microfono più volte proprio lì, come fosse una gag di un cafonal cinepanettone: Striscia lo squallore.

Striscia spoilera vincitore MasterChef bruciando la finale di giovedì su SkyUno

4 marzo 2015
Striscia la notizia spoilera il vincitore di MasterChef 4 e l’intero podio, anticipando la messa in onda della finale, giovedì su SkyUno: hanno trovato il modo per far parlare di loro, su tutti i media, finendo per la prima volta, nella classifica di Twitter come Top Trend #striscianospoiler, un fiume di tweet contro.
Invidus a propria roditur invidia.

Hunziker da La maternità non è una malattia a Sono privilegiata e fortunata

17 ottobre 2013
Michelle Hunziker che a soli 4 giorni dal parto è tornata a lavorare a Striscia cambia il tiro e dalla frase: la maternità non è una malattia lascia il passo a: ” Se avessi avuto una professione normale, che mi impegnava 8 ore al giorno, mai e poi mai sarei tornata a lavorare poco dopo il parto. Voglio godermi la mia bambina “. Così in una intervista chiarificatrice al Corriere della Sera dal titolo: ” Al lavoro dopo il parto? Per me è stato facile e a Sole do il mio latte”.
Prima ha lanciato la sua immagine con la gravidanza ora maternità, con Striscia sempre presente, in diretta anche dall’ospedale, ora che i media non le sono propriamente a favore, basta leggere in giro, inversione a U e specifica nell’intervista, quello che per tutte le mamme è il reale vero. dicendo ciò che in tanti hanno pensato e detto a voce alta.
L’immagine è tutto e chi vive con la propria immagine lo sa: avere i media a favore o contro, ti cambia l’immagine.

Striscia torna Michelle Hunziker: maternità non è una malattia

14 ottobre 2013
Stasera torna alla conduzione di Striscia la notizia, Michelle Hunziker a soli 4 giorni dal parto prendendo alla lettera la frase che aveva detto, la maternità non è una malattia.
Grande verità, la maternità non è una malattia ma detta così da una persona che vive una condizione palesemente privilegiata, la si fa diventare banale e piatta.
Nello specifico lavorare qualche ora tra prove e diretta seduta è cosa apparentemente facile, se lo si vuole o se si ha una esigenza personale per farlo ( anche perchè se non tornasse oggi, qualcun altra dorebbere prendere istantaneamente il suo posto: notorietà e lauto stipendio compreso ).
Come è vero che la maternità non è una malattia è anche vero che normalmente non è nemmeno un evento mediatico: non scordiamoci nei giorni scorsi la diretta pompata da Striscia, con la neo mamma dall’ ospedale.
La frase, la maternità non è una malattia, diventa così un mantra personale da ripetersi quasi per scusarsi pubblicamente, di questo repentino anomalo rientro.
Nella vita vera, una mamma normale, con stipendio normale e lavoro normale di almeno 8 ore, 10 con relativi spostamenti sui mezzi pubblici, non potrebbe tornare al lavoro a 4 giorni dal parto, senza pensare tra l’altro al come, a chi, dove e con che costo – piazzare – per almeno 10 ore al giorno, il neonato. Dettagli questi.
Non facciamo passare la cosa più naturale del mondo, la maternità, per quello che è per pochissimi, ( il rientro a 4 giorni dal parto ), come fosse la nomalità fattibile, come scelta, per tutte.
Per il resto, auguri.

Velini a Striscia, Elia Fongaro e Pierpaolo Petrelli

24 settembre 2013
Velini a Striscia la notizia, Elia Fongaro, il velino biondo, e Pierpaolo Petrelli, il velino moro: stereotipati, pensati e scelti da un uomo per un pubblico femminile.
Manca solo la Gabibba con le tette e la baracconata è completa.
Se questo è il nuovo che avanza, tenetevelo.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: