Archive for the 'Rai 1' Category

8.600.000 spettatori per la benedizione Urbi et Orbi

30 marzo 2020

8.600.000 telespettatori per la benedizione di Papa Francesco su Rai 1, con il 32,7% di share venerdì. La potenza della fede per chi crede o la potenza dell’attualità che un domani sarà storia.

Ora Sala, sarà Gallera

25 marzo 2020
Giuseppe Sala domenica sera da Fazio ha spiegato le sue scelte sul rilancio del video con tanto di maglietta indossata #milanononsiferma dicendo: ” Tutti lo rilanciavano, l’ ho rilanciato anche io: giusto o sbagliato, probabilmente sbagliato”.
Probabilmente?
Probabilmente, anzi certamente, il prossimo sindaco di Milano sarà Gallera: tempo al tempo.
Il testo integrale di Giuseppe Sala:
” Molti hanno fatto riferimento a quel video che girava in rete e a quell’hashtag “Milano non si ferma”. Era il 27 di febbraio era un video che impazzava in rete; tutti lo rilanciavano, l’ho rilanciato anche io. Giusto o sbagliato, probabilmente sbagliato. È chiaro come abbiamo sentito da Burioni, da Zangrillo, nessuno aveva capito ancora la virulenza del virus, e d’altro canto in quel momento quello era lo spirito. ”
Nessuno aveva capito?
Burioni era stato chiarissimo nei giorni che precedevano #milanononsiferma, le scuole, le multinazionali chiuse erano un segnale forte e chiaro.. per quasi tutti.
Mi aspetto che un sindaco abbia una visione sul lungo periodo leggendo l’attualità che lo circonda, mi aspetto che un sindaco abbia non solo amici imprenditori con visione da imprenditori.. ma chessò, uno straccio di amico medico, basta il medico di famiglia, e uno con conoscenze statistiche che possa suggerigli qualcosa di meglio che un hastag pro danè o una birretta.
Burioni, nominato da Sala per giustificarsi senza scusarsi (ma perchè nominare qualcuno se non ne conosci il suo pensiero..) aveva fatto una analisi chiara, pochi giorni prima del #milanononsiferma.
Così Burioni il 23 febbraio 2020 all’agenzia Adnkronos ore 11.
” Leggete i numeri uno dei nostri cardini è stato il tentare di informare nella maniera più corretta i nostri lettori. Mai allarmismi, ma neanche si possono trattare i cittadini come bambini di 5 anni: in questo momento in Italia sono segnalati 132 casi confermati e 26 di questi sono in rianimazione (circa il 20%). Sono numeri che non hanno niente a che vedere con l’influenza (i casi gravi finora registrati sono circa lo 0,003% del totale). Questo ci impone di non omettere nessuno sforzo per tentare di contenere il contagio.
“Credo – dice il virologo all’Adnkronos Salute commentando il decreto adottato ieri dal Consiglio dei ministri per affrontare l’emergenza coronavirus – che il governo abbia fatto molto bene a prendere delle decisioni anche dolorose, ma importanti. Questo non è il momento delle polemiche, e anche le speculazioni politiche sarebbero odiose se fatte sulla pelle della gente. Ora occorre prendere coscienza del problema e affrontarlo e lo ribadisco: non è il momento delle polemiche”
… continua sul sito Adnkronos nella sezione Salute del 23 febbraio 2020.

Laganá consigliere Rai: Vespa deve rispettare la quarantena

12 marzo 2020

FanPage intervista il consigliere Rai Riccardo Laganá su come l’Azienda stia rivoluzionando programmi e palinsisti durante emergenza Coronavirus. L’articolo con tutta l’intervista lo trovate su Fanpage.it
Copio una domanda con risposta perchè ero rimasta colpita giorni fa dal polemico Vespa contro la Rai dichiarando una scelta pretestuosa chiudere Porta a porta dopo il caso di Zingaretti contagiato.

Bruno Vespa non ha preso bene l’idea dello stop a Porta a Porta dopo il caso di Zingaretti contagiato, definendola una scelta pretestuosa dell’azienda.
Lei trova sia una reazione dettata anche dal panico?
” Non saprei. Rimane il fatto che ho trovato la sua uscita scomposta. Lo stesso fatto di aver ribadito che lui è riuscito a farsi fare il tampone e a parlare con primari di altissimo livello è un dato che marca la differenza tra il pubblico che sta a casa, che non sa se ha il coronavirus o meno, e lui che ha accesso ad altri tipi di consultazioni. In un momento in cui dovremmo essere tutti uniti, marcare la differenza è un messaggio che, dato da un operatore del servizio pubblico, non è bellissimo.”

Porta a Porta spiega coronavirus

6 marzo 2020

Porta a Porta speciale coronavirus con medici specialisti e tutti i conduttori che contano in Rai. Ieri sera discorso alla nazione del Presidente Mattarella, domenica messa in diretta per gli abitanti della regione Lombardia ad opera del tg regionale. Servirà a far capire a tutti gli italiani il perchè delle regole-restrizioni?

Stron@e lumachine! Pretty Woman Rai 1 per la 28esima volta

4 marzo 2020
Pretty Woman stasera il 28esimo passaggio di Richard Gere e Julia Roberts, su Rai 1.
Cambio in corsa con l’usato sicuro; non potendo trasmettere la partita di Coppa Italia Juve-Milan rinviata per emergenza Coronavirus, la Rai si gioca questa storia iconica, finta, mielosa, datata 1990 che ancora ha il suo fascino per il pubblico over della rete ammiraglia.
Un miraggio gli ascolti della prima visione nel lontano 13 aprile 1992 con 10.388.000 telespettatori e 37,08% di share: anche se con numeri diversi, cassa facile per la Rai.

La grande bellezza degli studi televisivi senza pubblico

24 febbraio 2020
Surreali atmosfere negli studi televisivi senza pubblico per “adeguarsi alle misure di contenimento” imposte dalla Regione Lombardia: il parlato capace -intelligente- regge senza applausi chiamati, brusii o risate continue.

Coronavirus mascherine FFP3 o FFP2 il resto è fuffa

23 febbraio 2020
Covid-19 o Coronavirus dilaga, i giornalisti in campo nelle prime dirette sono finiti tutti in quarantena, nessuno intervistava gli abitanti, indossando mascherine protettive, nei luoghi oggi zone rosse chiuse.
A proposito delle mascherine, se vi servissero, comprate solo quelle con sigla FFP3 o FFP2 le riconoscete dalla presenza della valvola esterna; le FFP1 o quelle cosidette chirurgiche, servono come la sciarpa. Giusto per informazione: informazione che mi sarei aspettata di ascoltare nei vari tg o talk televisivi.
Gli unici a dettagliare furono quelli del Tg Lazio quando il 30 gennaio scoppio il caso dei 2 turisti cinesi a Roma, servizio rimandato in onda al Tg3 serale. In quel filmato la farmacista mostrava le mascherine spiegando quali servivano e quali no. Recuperato il servizio sul sito di Rai Tg regionali, un bel fermoimmagine e le mascherine utili erano solo le FFP3 o FFP2 poi con Google ci si informa.

Un comunicato Mediaset spiega che il pubblico degli studi Mediaset a Milano sarà assente: sarà interessante vedere come gestiranno gli studi televisivi senza pubblico pagato.
ps. Anche negli studi Rai a Milano trasmissioni senza pubblico.

Premier Conte in diretta da Mara Venier

23 febbraio 2020
Covid-19 irrompe nelle dirette dei palinsesti televisivi, Conte a Domenica in da Mara Venier, Lucia Annunziata Mezz’ora in più per tutta la domenica pomeriggio costringendo Canale 5 ad una edizione straordinaria del TG5, Omnibus in onda  per tutta la domenica mattina: era chiara l’emergenza fin da ieri, con Mentana eccezionalmente alla conduzione del Tg La7 sabato sera, in onda ben oltre le 21, manca all’appello solo Vespa con una puntata in prime time di Porta a porta.

Fiorello: da mattatore a matador

6 febbraio 2020
Fiorello: da mattatore a matador è un attimo, paga il conto Amadeus.
Nella foto Fiorello con microfono che intervista, intrattiene, scherza, gioca con l’ospite Nole Djokovic, nel mentre Amadeus assiste.

Achille Lauro: più Gucci che Giotto

5 febbraio 2020
Achille Lauro in breve: tutto Gucci, zero Giotto.
Leggo alte citazioni per la performer del cantante, avrebbe interpretato San Francesco nell’affresco di Giotto, dimostrando che pochi l’abbiano visto dal vero di Bondone.
Giotto è la scusa, la molla propulsiva lanciata con Instagram cercando una polemica eventuale, content marketing, la giustifica scritta sul diario per spiegare i santini in circolazione.
Giotto??? Quel che è andato in onda nulla ha di Giotto, iconograficamente, come nulla ha di San Francesco, il testo cantato.
Quanto visto sul palco è tutto Salvador Dalì.. a partire dal titolo: Me ne frego.
Se vi è lontana questo tipo di lettura, cercate allora l’italianissima Madonna Addolorata di San Severo, alleggerita.
Comunque complimenti, sotterrate in un sol colpo i look di Oxa, gli Eli e Bertè di sanremese memoria.

Perché Sanremo è Sanremo. Pa-ra-rà. Parappa-papparà, parappa-papparà, parappa papparà pappa-ra. Pa-ra-rà.

5 febbraio 2020
♫ Parappa-papparà,
parappa-papparà
parappa papparà pappa-ra.
Pa-ra-rà.
Parappa-papparà
parappa-papparà
parappa papparà pappa-ra.
Pa-ra-rà.
Perché Sanremo è Sanremo ♫

Salvini intervallo di Juventus Roma, ascolti e comunicato di Vespa

23 gennaio 2020
Polemiche su Salvini che parla in solitaria durante l’intervallo di Juventus Roma Coppa Italia: non è il solito lancio promozionale, tipico di Porta a Porta, come è passato in Napoli-Lazio la sera prima dove erano ospiti Zingaretti e Meloni.
Ascolti:
– Napoli-Lazio 5.679.000 telespettatori e 21,54% di share.
– Porta a Porta nella presentazione 1.107.000, share 7,03% e nel programma 561.000, share 7,25%.
– Juventus-Roma 6.577.000 telespettatori 24.95% di share.
– Porta a Porta nella presentazione 1.553.000 share 9.43% e nel programma 851.000, share 10.27%.
Bruno Vespa: “Per una svista della redazione, di cui mi assumo come sempre la responsabilità, il tempo di parola di Salvini è stato maggiore di quello di Zingaretti (che ha condiviso lo spazio con Giorgia Meloni) e di maggiore impatto politico. Proporrò alla direzione di Raiuno di riequilibrare le posizioni giovedì 23 (oggi, ndr) nello spot di ‘Porta a porta’ che andrà durante ‘Don Matteo’. La rete provvederà al riequilibrio”.
Tempo parola.. maggior impatto politico.. ” 2 lanci montati diversamente, Zingaretti che condivide la puntata con Meloni e Salvini con Giorgetti.
“Se andava aveva le gambe” cit.

Cos’è il Tempo Parola, chi lo misura? Le risposte nella colonna a sinistra, nella Categoria o Tag Agcom.

– 10 gennaio 2013 Berlusconi Porta a Porta a traino Coppa Italia Juve Milan
– 12 settembre 2013 A Porta a Porta: Renzi, Berlusconi e Bersani con o senza traino.
– 18 gennaio 2018 Porta a Porta ascolti con traini Di Maio, Renzi e Berlusconi
– 24 gennaio 2018 Don Matteo traina Porta a Porta
– 23 gennaio 2020 Salvini Porta a Porta nell’intervallo di Juventus Roma

Salvini Porta a Porta nell’intervallo di Juventus Roma

23 gennaio 2020
Salvini comizia durante l’intervallo di Juventus Roma Coppa Italia, a Porta a Porta su Rai 1 a 4 giorni dalle elezioni in Emilia: Berlusconi che si faceva, solo trainare, dalla Coppa Italia e da Don Matteo, a confronto era un dilettante.
E ora, con decenni di ritardo, tutti si svegliano contro l’Agcom.

– 10 gennaio 2013 Berlusconi Porta a Porta a traino Coppa Italia Juve Milan
– 12 settembre 2013 A Porta a Porta: Renzi, Berlusconi e Bersani con o senza traino.
– 18 gennaio 2018 Porta a Porta ascolti con traini Di Maio, Renzi e Berlusconi
– 24 gennaio 2018 Don Matteo traina Porta a Porta

Sanremo 2020 gara tra ex-giudici vs ex-concorrenti

22 gennaio 2020
Sanremo 2020 sarà anche una gara tra ex giudici vs ex concorrenti. Morgan, Pelù, Levante, Lamborghini da una parte, Anastasio, Elodie, Rikki, Giordana Angi, Alberto Urso, Enrico Nigiotti dall’altra.

Giovanna Civitillo moglie di Amadeus inviata per La Vita in diretta a Sanremo

17 gennaio 2020
La Vita in diretta così su Instagram annuncia:
Tra Moglie (Giovanna) e Marito (Amadeus) c’è #LaVitaInDiretta
Per tutta la durata della kermesse sarà in nostra compagnia la first lady del Festival 🤩 #lavitaindiretta @giovanna_e_amadeus.
Apriti cielo.. siete pronti per la nuova bomba mediatica?

Gregoraci Savino Briatore e Santachè Instagram dixit

17 gennaio 2020
In breve: Elisabetta Gregoraci adirata per l’esclusione dal cast de L’Altro festival, pubblica la sua versione dei fatti, con post su Instagram, raccontando della telefonata privata avuta con Nicola Savino colpevole dell’estromissione.
Briatore testuale “cogline arrogante brava 👍” commenta così lo sfogo dell’ex moglie su Savino, frase oggi sparita.
Santachè interviene dicendo che porrà la questione in vigilanza Rai.
Amadeus in serata all’AdnKronos: “Nicola Savino ha piena autonomia sulla scelta del cast.. E con tutto il rispetto per Elisabetta, il fatto che oggi sia tutto urlato sui social non aiuta. Andrebbero rispettati i no come i sì.”
Il tutto strillato su i quotidiani e media online.
Ma un’altra probabile bomba sta arrivando su la moglie di Amadeus.

Amadeus chi sale sul palco

15 gennaio 2020
Sanremo fa 70 Amadeus fa 13.
Sul palco con lui 2 amici.
Fiorello presente tutte le sere farà Fiorello.
Tiziano Ferro presente tutte le sere farà Baglioni.
E 11 presenze femminili co-conduttrici.
3 le professioniste Mara Venier Antonella Clerici ed Alketa Vejsiu.
Le altre chi ci riprova, chi lo vorrebbe, chi si presta per l’occasione, faranno le presentatrici promosse d’ufficio: Diletta Leotta, Rula Jebreal, Emma D’Aquino, Laura Chimenti, Sabrina Salerno, Georgina Rodriguez, Francesca Sofia Novello.

Torna il Festival degli uomini: 17 in gara contro 7 donne

7 gennaio 2020
Amadeus svela il cast già svelato di Sanremo 2020 e dopo le polemiche, ieri sera, aggiunge 2 donne: da 5 donne su 22, a 7 su 24, cambiando il regolamento.
Achille Lauro, Alberto Urso, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elettra Lamborghini, Elodie, Enrico Nigiotti, Francesco Gabbani, Giordana Angi, Irene Grandi, Junior Cally, Le Vibrazioni, Levante, Marco Masini, Michele Zarrillo, Paolo Jannacci, Piero Pelù, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Raphael Gualazzi, Riki, Rita Pavone, Tosca.
Ancora una volta lo scenario musicale femminile inadatto, solo musicalmente, al palco di Sanremo visto le scelte compiute.
Consono, primeggiano le donne, come vallette: Amadeus ne ha scelto una decina, cambieranno tutte le sere.

Festival 2020: 24 cantanti, 17 uomini, 7 donne.
Festival 2019: 24 cantanti, 18 uomini, 4 donne, 2 duetti.
Festival 2018: 20 cantanti, 16 uomini, 3 donne, 1 duetto.

Viva RaiPlay: Fiorello tutto qua? cit. Vincenzo Mollica

5 novembre 2019
Viva RaiPlay Rai1 torna Fiorello e fa il solito Fiorello quando è tutto scrittura e poco spontaneità, 15 minuti frettolosi quando sarebbero tagliati su misura, per la prima serata dell’ammiraglia. Battute scontate in un continuo mordi e fuggi: la perla della puntata, sacrificata, Anna e Marco cantata da un impeccabile Mengoni con Calcutta che stona sulla nota -stella di periferia-, chiusa con il coretto di Futura sempre di Dalla, anche se nessuno se ne sarà accorto.
Ospiti visti o parlanti: Raffaella Carrà, Achille Lauro, Pippo Baudo, Barbarossa, Giorgia, Calcutta, Antonacci, Mollica in versione Muppet, Mengoni, Amadeus.
Un frullatore di alti e bassi scontati da classica tv generalista in disuso: la Rai al suo debutto ufficializzato sul web si meriterebbe idee più chiare che forse vedremo, nel farsi in rete, sulla piattaforma Rai Play nel suo formato originale previsto.

Viva RaiPlay Rai1 striscia quotidiana di 15 minuti, un’anteprima dello show di 50 minuti che dal 13 novembre si vedrà alle 20.30 in esclusiva sulla rinnovata piattaforma Rai Play ogni mercoledì, giovedì e venerdì.

Stron@e lumachine! Ritorna Pretty Woman su Rai 1 per la 27esima volta

1 luglio 2019
Stasera in onda su Rai 1 Pretty Woman, l’ennesimo passaggio di Richard Gere e Julia Roberts, per la precisione il 27esimo.
Questa storia iconica, finta, mielosa, datata 1990 ancora ha il suo fascino per il pubblico over della rete ammiraglia. Un miraggio gli ascolti della prima visione nel lontano 13 aprile 1992 con 10.388.000 telespettatori e 37,08% di share: oggi un piccolo azzardo come periodo, mai provato, il passaggio nei mesi caldi, giugno, luglio, agosto.  Cassa facile per la Rai.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: