Archive for the 'Qui Radio Londra' Category

Il Giornale: Crozza no Ferrara si

15 ottobre 2013
Il Giornale in guerra aperta con la tv di Stato, sull’ipotetico compenso che prenderebbe Crozza per il passaggio quasi certo alla Rai, con un programma in prima serata su Rai 1 a partire dalla primavera 2014. Cifre importanti per un riscontro mediatico certo con un ritorno di investitori pubblicitari da grandi numeri per grandi ascolti.
Non ricordo lo stesso accanimento mediatico e la stessa indignazione per il flop di Ferrara con Qui radio Londra, nella stagione 2012, pagato 3mila euro a puntata per 5 minuti giornalieri dal lun a ven, fino a marzo 2013, andato in onda solo fino a maggio 2012.
2 pesi, 2 misure.
Annunci

Giuliano Ferrara lascia Qui Radio Londra

28 settembre 2012

Giuliano Ferrara dopo l’uscita di ieri mattina a Radio 24, intervistato da Alessandro Milan, stamane ha annunciato dal suo quotidiano il Foglio che lascerà Qui Radio Londra.
Ma andiamo con ordine.
Milan: “Perché da tre giorni non va in onda in Rai?”
Ferrara: “Perche non ne ho voglia, mettiamola così. mettiamola così, Non erano domande alle quali intendevo rispondere. Sono cazzi miei, diciamo, Va bene? Andiamo avanti…”
Milan: “Oggi almeno andrà in onda?
Ferrara: “Andiamo avanti”
Milan: “Posso permettermi di chiederle se almeno stasera la vedremo in onda? Sono soldi della Rai, sono soldi pubblici…”
Ferrara: “C’è una famosa dicitura: fine delle trasmissioni. Poi si suona l’inno nazionale, ci sono sigle, il cielo, le nuvole eccetera. Accontentatevi di questo. Arrivederci grazie.”

Stamane sul Foglio così scrive rispondendo ad un lettore che gli chiede – E Radio Londra?
Risposta:
“Sono oggetto di un grottesco e prolungato mobbing da parte di un funzionario Rai. Tutti lo sanno. E’ un problema piccolo piccolo, una perdita di tempo. Ho sempre detto che non voglio lavorare per un editore che non è dalla parte del mio lavoro. Mi sembra normale. Ho molte altre cose da fare che mi interessano. Non recrimino e non ho nulla da pretendere. Ringrazio i collaboratori e saluto cortesemente il pubblico della mia rubrica. Non chiedo altro che questo: essere lasciato in pace. Mi infastidisce anche solo l’idea di essere trascinato in una rissa a sfondo televisivo. Fine delle trasmissioni. Punto”.

Qaundo si parla di mobbing non si scherza e se lo riterrà opportuno, dopo questa accusa fara adeguata denuncia in Rai e alle autorità competenti. Ma non si dovrebbe nemmeno scherzare quando si stipulano contratti da milioni di euro, con i soldi pubblici.

Giuliano Ferrara lascia Qui Radio Londra?

25 settembre 2012

La puntata prevista per ieri sera di Qui Radio Londra è stata cancellata, la registrazione  sul caso Polverini era diventata “vecchia” (registrata alle 18, una frase del monologo diceva: che aspetta a dimettersi?) con l’annuncio proprio della Polverini alle 20 delle sue dimissioni. Mazza direttore di rete è così intervenuto bloccandola ritenendola non più di attualità.
Minacciate le dimissioni “Non si va in Paradiso a dispetto dei santi. Vogliono riprendersi lo spazio per riguadagnare mezzo punto di share. Se lo riprendessero, auguri.” attendiamo gli eventi.
Mezzo punto di share? Senza rincarare la dose ma quanto è costato all’azienda quel mezzo punto?

Torna Qui Radio Londra, 3mila€ a puntata

24 settembre 2012

Qui Radio Londra torna stasera Ferrara con la sua verità, alle h 20.30 su Rai1.
5 minuti secchi, 3mila€ a puntata.
600€ al minuto.
15mila€ a settimana.

Ricordo che il contratto 1,5milioni di euro per tre anni, prevede la conclusione nel marzo 2013 con opzione fino al 2014.
Ricordo che gli ascolti passati nn valevano la candela.
Da azionista Rai, pago il canone, mi aspetto che l’Azienda promuova o bocci i suoi dipendenti in base hai risultati ottenuti.
Se la sua opinione per qualcuno era così importante, bastava creargli una rubrica quotidiana, all’interno del Tg1 in chiusura e non sarebbe costato, quel che sfacciatamente ci costa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: