Archive for the 'Millennium' Category

Millennium, Santanchè: sono lavoratori di serie A perchè hanno posto a vita e possono tramandarla ai figli

31 luglio 2014
Millennium On. Santanchè sulla polemica dei dipendenti del Senato, Camera che hanno protestato per i tagli: ” Questi sono lavoratori di serie A perchè oltre a questi stipendi che abbiamo visto, hanno un’altra pregorativa che gli altri lavoratori non hanno, che è quella della garanzia non del posto fisso ma del posto a vita. E molto probbilmente, tanti di questi, non solo per la loro vita ma possono anche come nelle successioni, tramandarla ai loro figli.”
Frase importante.
Zero smentite ufficiali.
Per diventre un impiegato del Senato o della Camera non si entra quantomeno per concorso ma il lavoro, passa anche, di padre in figlio, come capita negli studi privati di avvocati, notai o architetti.

Alè (cit.)

Antefatto la giornalista Marianna Aprile poco prima aveva riportato questi dati ufficiali:
1417 impiegati tra Camera e Senato
25 sigle sindcali che li rappresentano, 11 alla Camera, 14 al Senato
383 guadagnano più dei Deputati
99 guadagnano più del Presidente della Repubblica
L’ospite Francesco Pugliese amministratore delegato Conad aveva specificato:
” Un operatore tecnico ( Senato o Camera ) entra che sia esso un centralinista, elettricista o un barbiere, entra nell’ambito della sua carriera con 30mila euro all’anno e finisce a 35 anni di anzianità con 127mila euro. La media dei dirigenti italiani guadagna intorno a gli 85mila euro.”

Fonte il Sole 24 Ore: Operatore tecnico, un barbiere, un centralinista, un elettricista o un falegname hanno una retribuzione d’ingresso di 30.351,39 euro, ma possono guadagnare oltre 50mila euro dopo 10 anni, oltre 89mila dopo il 20° anno, oltre 121mila dopo il 30° anno, oltre 127mila dopo il 35°, per volare sopra i 136mila euro dopo il 40° anno di attività.

Alè (cit.)

Annunci

Mia Ceran a Millennium

30 luglio 2014
Mia Ceran a Millennium più che una giornalista sembra un vigile urbano per quanto gesticola, vederla sottolineare le parole a gesti ha del comico, paragonabile alla faccette della D’Urso.
Impostarsi da giornalista esperta, nei modi, nei toni, nelle finte domande incalzanti, nella lenta passeggiata è diverso che esserlo sul serio: la gavetta continuino a farla lei e le sue 2 colleghe conduttrici (?) in altre fasce orarie, azzardato, inutile, costoso, sperimentare così in prima serata.

La ragazza si farà anche se ha le spalle strette.. (cit. leggermente rivista)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: