Archive for the 'Coronavirus' Category

Paolo Pagliaro da il Punto a il Promo

8 settembre 2020

Ospite da Lilli Gruber ad Ottoemezzo Severgnini in uscita con il suo nuovo libro: tanto l’onore che sorpresa! ( a vedere espressione del giornalista alla fine della rubrica) Paolo Pagliaro gli dedica tutto il suo Punto.
Da il Punto di Paolo Pagliaro a il Promo di Paolo Pagliaro è un attimo.
Sic.

Tgr Valle d’Aosta 2020 il solito servizio in francese su una localita francese

12 agosto 2020

Persiste negli anni, il cattivo gusto del Tg Regionale Valle D’Aosta, nel mandare in onda durante il periodo di maggior afflusso turistico, i soliti servizi in lingua francese: oggi dedicato agli alpeggi dell’Alta Savoia. Non basta il danno, l’uso del francese alla faccia del turista italiano che ascoltasse il tg per essere aggiornato sulla Valle, ma si aggiunge anche la beffa, si racconta dell’Alta Savoia (spottone gratuito ai cugini francesi) invece che raccontate della Valle d’Aosta, tutto a spese della Rai.. Radiotelevisione Italiana. Nemmeno ai tempi del Covid (turisti turismo), nel Tgr VdA riescono a puntare tutto, su italiani e Italia.
Mi permetto di sottolineare, come faccio ogni anno; la Valle D’Aosta è una regione italiana e la testata TGR dipende dalla Rai, servizio pubblico: i servizi totalmente in lingua francese ad uso esclusivo dei residenti, la cosidetta minoranza linguistica, possono soddisfare i bisogni, nei restanti 11 mesi, al netto delle due settimane ad agosto, una a Natale e una a Pasqua.
Coi soldi del mio canone i loro servizi in francese, coi soldi delle mie tasse i loro privilegi di regione autonoma: urge un cambiamento.

Veloce.

Papa Bergoglio a reti unificate su le ammiraglie

31 maggio 2020

La Santa Messa della Domenica di Pentecoste presieduta da Papa Bergoglio in onda su RaiUno dalla Basilica di San Pietro a cura del Tg1. Canale 5 per contrastarne i consueti alti ascolti, ottiene uguale diretta.
Santo Padre a reti unificate su le due ammiraglie.

Papa Francesco diretta quotidiana alle 7 su Rai1

10 maggio 2020
Papa Francesco traina Uno Mattina, 25% di share con mediamente 1.400.000 telespettatori per la diretta della Santa Messa, celebrata da Papa Bergoglio, nella Cappella di casa Santa Marta, alle 7: appuntamento che si rinnova quotidianamente dal 25 marzo, su Rai 1.
Ascolti in share che si vedono solo per programmi in prime time sulla rete ammiraglia o il Tg1 delle 20.

Musica che unisce Rai 1

31 marzo 2020

🎶 Domani sarà un giorno migliore vedrai..🎶 Musica che unisce Rai 1, grande evento solidale con cantatanti, attori, sportivi, ballerini in primissima serata stasera dopo il Tg1. Sporadica voce narrante Vincenzo Mollica, collante i vari video abilmente montati, vista purtroppo l’assenza della diretta: apre Cesare Cremonini con 2 pezzi intensi strappa cuore, Poetica e Un giorno migliore, voce e piano.
Grazie Rai stasera servizio pubblico che accomuna sotto un unico spartito di note e voci in libertá, gli italiani invitati ad aiutare la Protezione Civile in prima linea per emergenza Coronavirus.

8.600.000 spettatori per la benedizione Urbi et Orbi

30 marzo 2020

8.600.000 telespettatori per la benedizione di Papa Francesco su Rai 1, con il 32,7% di share venerdì. La potenza della fede per chi crede o la potenza dell’attualità che un domani sarà storia.

Ora Sala, sarà Gallera

25 marzo 2020
Giuseppe Sala domenica sera da Fazio ha spiegato le sue scelte sul rilancio del video con tanto di maglietta indossata #milanononsiferma dicendo: ” Tutti lo rilanciavano, l’ ho rilanciato anche io: giusto o sbagliato, probabilmente sbagliato”.
Probabilmente?
Probabilmente, anzi certamente, il prossimo sindaco di Milano sarà Gallera: tempo al tempo.
Il testo integrale di Giuseppe Sala:
” Molti hanno fatto riferimento a quel video che girava in rete e a quell’hashtag “Milano non si ferma”. Era il 27 di febbraio era un video che impazzava in rete; tutti lo rilanciavano, l’ho rilanciato anche io. Giusto o sbagliato, probabilmente sbagliato. È chiaro come abbiamo sentito da Burioni, da Zangrillo, nessuno aveva capito ancora la virulenza del virus, e d’altro canto in quel momento quello era lo spirito. ”
Nessuno aveva capito?
Burioni era stato chiarissimo nei giorni che precedevano #milanononsiferma, le scuole, le multinazionali chiuse erano un segnale forte e chiaro.. per quasi tutti.
Mi aspetto che un sindaco abbia una visione sul lungo periodo leggendo l’attualità che lo circonda, mi aspetto che un sindaco abbia non solo amici imprenditori con visione da imprenditori.. ma chessò, uno straccio di amico medico, basta il medico di famiglia, e uno con conoscenze statistiche che possa suggerigli qualcosa di meglio che un hastag pro danè o una birretta.
Burioni, nominato da Sala per giustificarsi senza scusarsi (ma perchè nominare qualcuno se non ne conosci il suo pensiero..) aveva fatto una analisi chiara, pochi giorni prima del #milanononsiferma.
Così Burioni il 23 febbraio 2020 all’agenzia Adnkronos ore 11.
” Leggete i numeri uno dei nostri cardini è stato il tentare di informare nella maniera più corretta i nostri lettori. Mai allarmismi, ma neanche si possono trattare i cittadini come bambini di 5 anni: in questo momento in Italia sono segnalati 132 casi confermati e 26 di questi sono in rianimazione (circa il 20%). Sono numeri che non hanno niente a che vedere con l’influenza (i casi gravi finora registrati sono circa lo 0,003% del totale). Questo ci impone di non omettere nessuno sforzo per tentare di contenere il contagio.
“Credo – dice il virologo all’Adnkronos Salute commentando il decreto adottato ieri dal Consiglio dei ministri per affrontare l’emergenza coronavirus – che il governo abbia fatto molto bene a prendere delle decisioni anche dolorose, ma importanti. Questo non è il momento delle polemiche, e anche le speculazioni politiche sarebbero odiose se fatte sulla pelle della gente. Ora occorre prendere coscienza del problema e affrontarlo e lo ribadisco: non è il momento delle polemiche”
… continua sul sito Adnkronos nella sezione Salute del 23 febbraio 2020.

TV2000 4 milioni per il rosario

22 marzo 2020

4 milioni di telespettatori su Tv2000 il 19 marzo, per il rosario in diretta con videomessaggio del Pontefice. Stamattina la messa domenicale di Rete4 è stata promossa su Canale5.

Coronavirus mascherine FFP3 o FFP2 il resto è fuffa

23 febbraio 2020
Covid-19 o Coronavirus dilaga, i giornalisti in campo nelle prime dirette sono finiti tutti in quarantena, nessuno intervistava gli abitanti, indossando mascherine protettive, nei luoghi oggi zone rosse chiuse.
A proposito delle mascherine, se vi servissero, comprate solo quelle con sigla FFP3 o FFP2 le riconoscete dalla presenza della valvola esterna; le FFP1 o quelle cosidette chirurgiche, servono come la sciarpa. Giusto per informazione: informazione che mi sarei aspettata di ascoltare nei vari tg o talk televisivi.
Gli unici a dettagliare furono quelli del Tg Lazio quando il 30 gennaio scoppio il caso dei 2 turisti cinesi a Roma, servizio rimandato in onda al Tg3 serale. In quel filmato la farmacista mostrava le mascherine spiegando quali servivano e quali no. Recuperato il servizio sul sito di Rai Tg regionali, un bel fermoimmagine e le mascherine utili erano solo le FFP3 o FFP2 poi con Google ci si informa.

Un comunicato Mediaset spiega che il pubblico degli studi Mediaset a Milano sarà assente: sarà interessante vedere come gestiranno gli studi televisivi senza pubblico pagato.
ps. Anche negli studi Rai a Milano trasmissioni senza pubblico.

Premier Conte in diretta da Mara Venier

23 febbraio 2020
Covid-19 irrompe nelle dirette dei palinsesti televisivi, Conte a Domenica in da Mara Venier, Lucia Annunziata Mezz’ora in più per tutta la domenica pomeriggio costringendo Canale 5 ad una edizione straordinaria del TG5, Omnibus in onda  per tutta la domenica mattina: era chiara l’emergenza fin da ieri, con Mentana eccezionalmente alla conduzione del Tg La7 sabato sera, in onda ben oltre le 21, manca all’appello solo Vespa con una puntata in prime time di Porta a porta.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: