Hell’s Kitchen Cracco: Rio Mare junk food?

24 aprile 2014
Hell’s Kitchen in onda su Sky Uno Hd Carlo Cracco introduce una nuova puntata con un finto cuoco, spacciato per essere tra i primi 10 d’America, per mettere alla prova i palati dei concorrenti: vengono inquadrati un serie di ipatti e una voce fuori campo dice: ” .. sono stati realizzati con prodotti di pessima qualità.”
Tra questi Cracco menziona un crostino con una terrina ai 3 gusti e le immagini non ingannano, viene preparato con il riconoscibile tubetto, anche se camuffato ma non il tappo dal distinguibile colore, della salsa al salmone della Rio Mare.
La voce fuori campo rincara la dose dicendo che i cuochi di H K non cadranno in un tranello così banale: tutti assaggiano e invece vengono conquistati dai piatti. Cracco allora svela il pacco: il cuoco è un bancario che testuale: ” Ha il vizio del  junk food “. Cibo spazzatura, traduce una concorrente.
Viene così spiegato da Cracco la ricetta del crostino: ” il paté che avete assaggiato è fatto con farina di patate reidratate” che detta così non è nulla di grave in se ma abbinato al precedente – prodotti di pessima qualità – e – junk food – prende un’altra piega.
La parola passa a Rio Mare, forse.
Carlo Cracco non è Gordon Ramsay ma questo è un’altro post.
Annunci

9 Risposte to “Hell’s Kitchen Cracco: Rio Mare junk food?”

  1. francesco Says:

    io non mi capacito, in alcun modo, del perchè sia esplosa questa moda della cucina di alta gamma, da masterchef in poi. la tv, gli scaffali delle librerie sono saturi dell’epopea di Cracco, di Oldani e compagnai cantante. naturalmente io non guardo e non leggo un cazzo, da me non trovano audience

    • smilepie Says:

      tutta colpa della clerici e di bigazzi.. ; ) clerici la nn cuoca, bigazzi il primo vero promotorre del cibo made in italy, made in italy nn dozzinale, ricercato, doc e igp.
      cracco ce lo vendono x bello e fascinoso.. ma dove? io ho seguito masterchef zero impegno e rilassa.. hk è altra cosa e tutto nn lo reggo xò è perfetto x farci post ; )


  2. Spero che la Rio Mare gli faccia causa, la vinca e lo costringa a comprarsi 4000 tubetti di salmone da spremere.
    Mi sta proprio sui….

  3. agrimonia71 Says:

    ah certo…da uno che fa la pubblicità delle patatine nel sacchetto!

    • smilepie Says:

      già.. secondo me nn è stata una mossa felice, dovevano starci più attenti, cambiare il tappo che identifica il prodotto anche se sul tubo cancelli tutto x spersonalizzarlo.

    • agrimonia71 Says:

      ma sai che oggi sono andata al super…le patatine son proprio identificate con lui “con la ricetta gourmet di Cracco” ahahah ridicolo!

  4. crimson74 Says:

    Cracco è un cuoco stellato: come tale, dovrebbe fuggire come la peste il cibo preconfezionato di qualunque tipo; le patate fritte si friggono a casa nell’olio, non si comprano nel sacchetto… Altrimenti, va benissimo fare dei distinguo, ma ci si eviti la panzana della cucina di qualità del cuoco stellato. Non è questione di patatine fritte in sacchetto, piacciono anche a me una volta ogni tanto… è questione di coerenza, specie se poi fa la morale sul junk food…

    • smilepie Says:

      difatti la morale sul junk food da uno che sponsorizza patatine industriali nel sacchetto.. hanno sbagliato i prodotti nn dovevano essere riconoscibili invece.. ma tanto nessuno se ne accorgerà la pulciosa sono solo io.. a meno che qlc passi come prassi, di qua a leggere e rilanci facendola sua sta cosa.. vedremo..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: