Cacciari: Il Parlamento all’ombra di Monti non ha combinato niente

28 marzo 2013

Gruber: “… sia il Pd che il Pdl hanno appogiato per 14 mesi un governo Monti…”
Cacciari: ” Ma senza fare nulla. Non so se è chiaro, che non hanno combinato nulla in questi 12 mesi, mentre Monti doveva tutto sommato fare il ministro degli esteri, perchè ha fatto sostanzialmente questo, perchè dal punto di viste dell’economia, lasciamo perdere: ha fatto sostanzialmente il ministro degli esteri dando una immagine decente di questo Paese, utilissima missione.
Gli altri e i partitiavrebbero dovuto far, se ci ricordiamo l’inizio della esperiena Monti, la riforma elettorale,  avrebbero dovuto fare qualche riforma tecnica amministrativa, le eliminazione della province, la riduzione del numero dei deputati, eccetera eccetera. Nulla non hanno fatto, nul-la.
Il Parlamento all’ombra di Monti che doveva fare alcune cose importantissime non ha combinato niente determinando un ulteriore tracollo di credibilità della politica: questa è la situazione reale…”

Cacciari ospite ad Otto e mezzo, 27 marzo 2013

Chiarissimo Cacciari, che poi abbia sbagliato nella serata un congiutivo, mi rassegno è così (e non è la prima volta) che lo abbia sbagliato anche l’altro ospite il vicedirettore di Europa Giovanni Cocconi, ne prendo atto e li spunto nella categoria Congiuntivo ko.

Annunci

3 Risposte to “Cacciari: Il Parlamento all’ombra di Monti non ha combinato niente”

  1. camosciobianco Says:

    … a parte il congiuntivo, oramai quasi scomparso, Cacciari ha messo il dito su quanto PD e PDL vogliono addossare ad altri …leggasi M5Stelle. Era responsabilità dei due partiti predisporre una nuova legge elettorale, in grado di assicurare la governabilità al paese. Hanno optato per il “cazzeggio” scientifico, nonostante le ripetute richieste avanzate dal Presidente della repubblica.
    Ora, a frittata fatta, si ricordano del senso di responsabilità e del supremo interesse dell’Italia.

    … e si dovrebbe scendere a patti con simili personaggi in nome del bene comune? Certo, la politica è l’arte (sic!) del compromesso, ma fino a che punto bisogna accettare compromessi???

  2. crimson74 Says:

    Cacciari da anni e anni è uno dei pochi che non riesce mai a sbagliare un’analisi… però non si è mai ‘esposto’ più di tanto (a parte quando è stato il sindaco di Venezia); nè, ovviamente, il partito l’ha mai chiamato a ruoli di rilievo. Purtroppo, se un’analisi corretta viene sistematicamente ignorata, serve a poco…


  3. Infatti mi dispiace per Cacciari : spesso è stato tenuto poco in considerazione. Eppure ci sarà un motivo… Buona e serena Pasqua, spero in famiglia!!!! Lietta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: