Caso Ambra: qualcuno consegni un tapiro a Staffelli

14 ottobre 2021

Qualcuno consegni un tapiro a Staffelli.
Ci voleva una ragazzina di 16 anni per palesare Striscia e il suo inviato Staffelli che ha consegnato un tapiro alla madre Ambra Angiolini colpevole di essere stata tradita. Dovrebbe riceve un tapiro il -colpevole- di un qualsiasi fatto (in questo caso Allegri) non chi suo malgrado, lo subisce. Complimenti alla ragazzina che grazie ai social ha evidenziato una delle incongruenze del programma di Ricci.

Per non parlare poi, del perchè uno in questi anni sia sempre stato obbligato, si obbligato, a ricevere il tapiro e non si possa dire, no grazie non lo voglio, finita lì, senza innescare l’insistenza frequentemente sopra i limiti, degli inviati di Striscia.


Whatsapp Insta e Fb down. WordPress go go go!!!

4 ottobre 2021
#whatsappdown #instagramdown #facebookdown, #twitter resiste forse.. WordPress funziona benissimo sempre. Go go go!!! ; )

Stron@e lumachine! Pretty Woman Rai 1 per la 29esima volta

22 settembre 2021

Pretty Woman stasera il 29esimo passaggio di Richard Gere e Julia Roberts, su Rai 1.
La Rai si gioca la carta usato sicuro: questa storia iconica, finta, mielosa, datata 1990 ha ancora il suo fascino, per il pubblico over della rete ammiraglia.
Un miraggio gli ascolti della prima visione nel lontano 13 aprile 1992 con 10.388.000 telespettatori e 37,08% di share: anche se con numeri diversi stasera cassa facile per la Rai.


Cerimonia Tokio 2020: scialba e non per Covid.

23 luglio 2021

Cerimonia d’apertura Giochi Olimpici Tokio 2020: in una parola scialba. Duomo di Milano a parte ; ) Del Giappone che conosciamo avanza solo la malinconia nel sottofondo, la notissima e magica Ost di Kingdom Hearts, spettacolari note che riempiono la diretta alzandone il livello. E non é colpa del Covid, mancano idee originali, bello lo stacco corde del violino righe bianche corsie corsa, manca l’uso invadente della tecnologia digitale tipica nipponica, manca una scenografia degna di una Olimpiade. Peccato.


Italia Tokio 2020: divisa inguardabile

23 luglio 2021

Italia sfila alla Cerimonia d’apertura Tokio 2020: cos’è quella pizza pomodoro mozzarella basilico, altezza ombelico, cha fa da bersaglio? Orrenda.
No no no, non può essere di Armani.

Ci salviamo con il sottofondo magico di Kingdom Hearts ma non per merito nostro.


Disastro Rai povera Raffaella

6 luglio 2021

Raffaella Carrà viene a mancare a metà pomeriggio ieri e la Rai è riuscita a mandare in prima serata Rai1, solo repliche. Una puntata magistrale di Techetechete, ore 20.30 andata già in onda per il suo 75esimo compleanno e la replica di Carramba che sorpresa alle 21.55 per problemi tecnici: 25 minuti di promo, spot, frammenti di un Techetechete a caso, un ricordo via webcam di Conti, Clerici, Venier e Insinna. Una catena di tappabuchi, non degna del pubblico pagante Rai, che Raffaella proprio non si sarebbe meritata. Tanta professionalità -omaggiata- con pressapochezza. Uno schifo.

Nb. Il mio disappunto già ieri pomeriggio, su la mia pagina di Instagram. E nessuno altro nota il disastro? Tutto bene x tutti gli addetti ai lavori??? Io sono senza parole.


Rai 1 Turchia Italia soliti tifosi

11 giugno 2021

Europei 2020 nel 2021 causa Covid, inagurazione a Roma Stadio Olimpico, solo 16.000 posti per i tifosi festanti. L’ignoranza e la maleducazione dei presenti sulle gradinate, si i tifosi, si manifesta subito in apertura della cerimonia, quando al suonare della banda della Polizia di Stato, 74 elementi, con il Guglielmo Tell di Rossini invece di seguirlo battendo le mani a tempo, modello basico concerto di Capodanno (si, è chiedere troppo al tifoso calcistico) oppure tacere, per ascoltarlo, si son sfogati, coprendo maleducatamente il pezzo, (tutto in Eurovisione) con il solito trito e ritrito, Po popò po po poooo po. Complimenti per la figuraccia. Inutile poi sperare nell’ascolto silenzioso per il fantasmagorico Andrea Bocelli, da brividi, con il Nessun Dorma. Come inizio mi è bastato e avanzato. Passo.


Pronti per variante Interista Mi 02052021

3 Maggio 2021
30 mila interisti affollano piazza del Duomo in barba alle leggi su gli assembramenti anti covid perchè prima il calcio, über alles: orgogliosi e fieri, loro, nel farsi appioppare un nuovo nome Covid, variante Interista che ci distinguerà nel mondo.
Gli italiani, lombardi, milanesi e non, normali e civili, ringraziano sentitamente, quelli che rispettano le regole, ringraziano, quelli che son stati chiusi, che riaprono a singhiozzo, che non si sono mai fermati per curare chi si ammala, ringraziano.
ps. Passasse il tutto senza variare in negativo le varie curve, senza magheggi modello sicilia, ci sarebbe allora si da festeggiare.


Tifosi interisti assembrati fuorilegge

3 Maggio 2021
Caro Mario, io capisco perfettamente che il calcio è il vero fondamento di questo Paese. Cit. Federico Lucia. Come non concordare con questa frase, che in un Paese normale potrebbe al massimo essere un aforisma da rubrica enigmistica, soprattutto dopo aver visto migliaia, 30mila hanno ipotizzato, di tifosi interisti, freschi di scudetto, pressati in piazza del Duomo a Milano, tanti senza mascherine: ne riparliamo tra 2 settimane pronti per un cambio colore. Senza parole anzi ne avrei ma solo offensive.

Tommaso Zorzi si autoinvita a Domenica in

9 aprile 2021
Tommaso Zorzi si autoinvita a Domenica in parlando con Mara Venier, ospite nel suo programma web su Mediaset Play, Punto Zeta: ni aspetto che in Rai ignorino l’appello del riccanzo vincitore del GfVip incensato in tutto il palinsesto Mediaset. Il ragazzo forte sul web, ne ha da macinare di km per diventare qualcuno capace in televisione, non è uno di loro come i più credono è un abile imprenditore di se stesso che poco prima di entrare al GfVip.. continua

Barbara D’Urso in rotta con Mediaset?

6 aprile 2021

Barbara D’Urso in trattativa con la Rai, secondo Dagospia: non voglio credere che qualcuno a nome della Rai, servizio pubblico, contatti Barbara D’Urso.


Barbara D’Urso: ci sono e ci sarò sempre

31 marzo 2021
Barbara D’Urso: “ci sono e ci sarò sempre” tuona, domenica notte nell’ultima puntata, dell’inguardabile Live non è la D’Urso, chiusa per ascolti calanti.
Così nel dettaglio, “E’ l’una e 22 circa è l’ora del pigiamino, noi ci vediamo in prima serata nuovamente in autunno. Ci vediamo domenica prossima con la diretta da subito dopo pranzo. Anzi, secondo me starete ancora mangiando, per 4-5 ore di diretta e ci vediamo domani per Pomeriggio Cinque, come vedete, ci sono e ci sarò sempre” dice.
L’importante che non arrivi mai, in Rai, nemmeno per il Festival di Sanremo.

Alessia Marcuzzi si autopromuove in Rai come si usa fare per libri, film dischi

30 marzo 2021
Alessia Marcuzzi in autopromozione a Che tempo che fa, la butta in tutorial, sperando di passare per simpatica con la complicità di Luciana Littizzetto: inutile scandalizzarsi, promuovere la propria nuova linea cosmetica o promuovere il proprio libro in uscita, film, sempre di promozione si tratta.
Se in Rai, servizio pubblico, bla bla bla.. basterebbe che gli ospiti in promo pagassero il dovuto a Rai Pubblicità per il passaggio o che si invitino, quando non hanno nulla in uscita.

Spot Vinted 2021

13 marzo 2021
In onda lo spot Vinted 2021, taglio 30″. Protagoniste diverse ragazze acqua e sapone che invitano ad usare la piattaforma Vinted per vendere gli abiti usati, smessi, che riempiono gli armadi di casa. 2 note che accomunano le protagoniste: il piglio irritante, antipatico e il cattivo gusto degli abiti che mettono in vendita, come esempio di quello che si potrebbe trovare sull’app. In breve, remano contro. Ok il target giovane ma le giovani che si vedono in giro, vestono altro.

Claim: Non lo metti? Mettilo in vendita.

Canzone: assente


Un Festival tutto al maschile 2

6 marzo 2021
Un Festival al maschile 2.
Ore 22 presenze femminili ZERO sul palco di Sanremo. Amadeus, Fiorello, Ibrahimović, fate uscire anche Lauro e facciamo tombola.
E lo spot, nel blocco delle 22, istituzionale Rai, 8 marzo, giornata internazionale della donna, suona ridicolo.

Amadeus Fiorello Lauro Ibrahimović un Festival tutto al maschile

3 marzo 2021
Un Festival tutto al maschile.
Amadeus conduttore, fisso 5 serate.
Fiorello co-conduttore, fisso 5 serate.
E ok, ovvio son li per questo.
Achille Lauro performer, fisso 5 serate.
Ibrahimović ospite, fisso 5 serate.
Donne fisse x 5 serate x un qualsivoglia motivo: non previste, non necessarie, detta breve, tutte intercambiabili.
Solo gli uomini sono investiti di questo merito, le donne variano ogni sera, nessuna ha l’onore di proporre la propria presenza, per tutte e 5, le serate.
E’ un dato di fatto talmente assunto che nessuno, ci ha fatto caso, anzi tutti si beano della presenza x 5 serate, 5, dello strambo ideatore, di basse massime motivazionali acchiappa tifosi pane e calcio.Ps. Oggi si scopre che Ibrahimović salta, forse, la serata odierna.

Amadeus versione covid spalla di Fiorello, Ibrahimović e Matilda De Angelis

3 marzo 2021

Amadeus e Fiorello conducono il 71° Festival versione covid, il vuoto che ci avvolge è lo stesso che riempie l’Ariston: un Festival in Dad.
– Amadeus spalla di Fiorello quando insieme.
– Amadeus spalle di Ibrahimovic, quando insieme.
– Ibrahimovic pagato (compenso che darà in beneficenza) per portare il suo io sul palco come da previsioni: solo chi mangia pane e calcio può apprezzarlo, il mondo normale no.
– Achille Lauro copia incolla Velvet Goldmine, tanto tuonò che non piovve.
– Le ballerine piumate della coreografia, imbarazzanti, hanno più coordinazione ed energia un gruppo di amiche a una festa dell’oratorio.
– Arisa bello il bracciale, così famoso che la regia fa numeri per non inquadrarlo.
– Colapesce Di Martino il giro di chitarra è identico a Figlio di un re di Cesare Cremoni.
– Matilda De Angelis versione maestrina rimandata, versione cantante promossa.
– Maneskin ritmo e testo.
– Michelin e Fedez piatti.
– Noemi si nota solo il cambio di taglie.
– Coma cose premesse mantenute, potrebbero vincere.
– Annalisa basica ma arriva subito, orecchiabile.


Zlatan Ibrahimovic: Amadeus mi ha chiamato perché vuole spaccare tutti i record e io mi presento

2 marzo 2021

Zlatan Ibrahimovic protagonista per le 5 serate del Festival, sbarca a Sanremo con il suo immenso io: vorrei sotto i riflettori, uno sportivo italiano nella veste di superospitone, non il solito calciatore. E va sottolineato, bastava e avanza va 1 sola serata, come sarà per tutti gli altri ospiti.
Le Zlatanate più famose:
– “Il Covid ha deciso di sfidarmi, cattiva idea”
– “Io non ho bisogno dei media, sono i media che hanno bisogno di Zlatan”
– “Non posso che compiacermi di quanto sono perfetto”
– “Sono più di una leggenda e dovunque vado domino”
– Ad Ancelotti: “Credi in Gesù Cristo?”. “Sì”, rispose Carletto. “Allora credi in me, e rilassati”
– “Il mio ruolo? Non saprei. Ne ho undici”
– “Non sono uno violento, ma fossi Guardiola avrei paura”
– “Batterete il Portogallo?” Ibra: “Solo dio lo sa”. “Beh, è un po’ difficile chiederglielo”. “Ce lo hai davanti”.
Le Sanremate di Ibrahimovic:
– “Questo non è il mio mondo ma sono in buone mani con Amadeus e Fiorello, e non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo, se faccio bene meglio perché così avrò un lavoro quando smetto”
– “Voglio dare indietro all’Italia quello che mi ha dato, non solo nel calcio. E’ arrivata l’opportunità di fare il Festival, ho chiesto e mi hanno detto che è la più grande cosa che c’è in Italia: e allora lo facciamo. Amadeus mi ha chiamato perché vuole spaccare tutti i record e io mi presento”
– “Nel mio mondo i soldi non sono importanti, i soldi che entrano li diamo in charity, non vi preoccupate”
– “Canterò con Sinisa: non so come andrà Spero che non sappia cantare neanche loro, così saremo allo stesso livello. Ci piloteranno Amadeus e Fiorello. Non voglio essere troppo programmato: devo essere Zlatan e basta.”


Tommaso Zorzi novello Ibrahimovic: volevate essere me ma non ce l’avete fatta

2 marzo 2021

Tommaso Zorzi: “Io ho vinto, non serve il discorso.
Il discorso è che volevate essere me ma non ce l’avete fatta” così a chi in sottofondo urlava -di scor so, di scor so-, durante la festa in albergo, con tutti i concorrenti.
Da Riccanza al Gf Vip, se il pubblico votante avesse capito che Tommaso Zorzi non è uno di loro, non sarebbe il pubblico votante del Gf Vip.


Tommaso Zorzi vince il Gf Vip

2 marzo 2021

Tommaso Zorzi vince, come previsto, il Gf Vip: mai visto concorrente così promozionato. Verrà spalmato su tutto il palinsesto, copertina Chi compresa nel pacchetto; conduttore ed autori sono riusciti nell’evidente intento.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: